Connettiti con noi

Hanno Detto

Marelli: «Secondo rigore Juve? Cuadrado ha il diritto di essere furbo»

Pubblicato

su

Marelli: «Secondo rigore Juve? Cuadrado ha il diritto di essere furbo». Le dichiarazioni dell’ex arbitro

Il noto ex arbitro Luca Marelli ha analizzato così sul proprio canale YouTube gli episodi relativi a Juve-Inter.

RIGORE CHIELLINI – «Il VAR non doveva intervenire perché non si tratta di chiaro ed evidente errore. Calvarese è in ottima posizione e valuta l’accaduto, lasciando correre. Rivedendo le immagini si nota che la trattenuta è reciproca, con Chiellini che tiene Darmian e viceversa. Il difensore della Juve si lascia poi cadere. Questo non è un episodio da VAR ma probabilmente ne avremmo discusso tanto, arrivando alla conclusione che non sarebbe stato rigore dato che la trattenuta è reciproca».

KULUSEVSKI – «Lo dico subito, per me non è da seconda ammonizione. Non perché scivola, perché questo non la scagiona dall’impudenza, ma perché il contatto è lieve è più scenico che altro, con i calciatori che volano».

RIGORE LAUTARO – «Come prima, il VAR non poteva intervenire perché non si tratta di chiaro ed evidente errore. De Ligt appoggia il piede e si trova sotto il tallone di Lautaro, un normale contatto di gioco. Il calcio è uno sport di contatto ma non tutti sono falli. Questo episodio è identico a Milan-Lazio con Di Bello arbitro e Irrati sempre al VAR. Irrati richiama Di Bello per la stessa situazione, con Kalulu che pesta piede a Correa. Una volta che l’arbitro rivede il fallo arriva alla conclusione che è rigore, perché nella teoria è così. Però, il VAR non deve intervenire perché si tratta di un contatto di gioco, come stabilì anche la CAN in quel caso. Così si va oltre il protocollo».

ESPULSIONE BENTANCUR – «L’espulsione si potrebbe dare per due motivi: impudenza o perché è una SPA (azione promettente d’attacco). Qui non si verifica nessuno dei due casi perché non è un’impudenza in quanto l’intervento avviene col corpo “laterale” e nemmeno una SPA poiché Lukaku si trova a 12 metri dall’ingresso dell’area. Inoltre Calvarese non aveva nemmeno fischiato il fallo, forse viene richiamato da 4º uomo o dall’assistente. Inoltre si è detto che Bentancur è stato ammonito la seconda volta per proteste, il che non è vero perché protesta solo dopo che Calvarese estrae il secondo giallo».

AUTOGOL CHIELLINI – «Altro uso sbagliato del VAR. Ricordiamo che il VAR non è la moviola e questo è un caso da moviola. Poi si può discutere se assegnare fallo a Lukaku o lasciar correre ma il VAR non poteva intervenire. Questi episodi, che ora vengono considerati soft, potrebbero comunque assumere un peso diverso dopo le gare di Napoli e Milan, tralasciando gli stupidi complotti».

RIGORE CUADRADO – «Calvarese era dall’altro dell’area di rigore, lontanissimo, non so cosa abbia potuto vedere per giudicare. Comunque Perisic non fa assolutamente nulla, Cuadrado allarga la gamba. Furbo? Assolutamente sì, i giocatori hanno diritto di esserlo ma qui non c’è assolutamente niente. Dopo tre interventi VAR fuori logica, l’unico intervento che avrebbe avuto un senso è questo, perché è stato visto qualcosa che non è mai accaduto».

ESPULSIONE BROZOVIC – «Brozovic stende Cuadrado. Il rosso diretto non ci può essere perché la gamba non è alta. Il giallo viene dato per impudenza non per SPA visto che Cuadrado aveva ancora tutto il campo davanti a sè. Secondo giallo giusto… al 91’ una cosa giusta l’ha presa Calvarese e mi spiace per la sua prestazione. Con le norme attuali questa é l’ultima partita della sua carriera e probabilmente avrebbe preferito un congedo migliore».