Marotta dopo Italia-Polonia: «Pochi italiani in A? Serve innovazione»

© foto Marotta - Ronaldo

Il dirigente bianconero era presente ieri sera per la sfida degli Azzurri contro la Polonia. Parole di elogio per Chiellini

L’Italia non è andata oltre il pareggio durante l’esordio in Nations League di ieri sera contro la Polonia. Il match non è stato nulla di che, e si sono viste ancora tutte le difficoltà di una Nazionale povera di talenti. A Bologna tante le persone famose presenti in tribuna, tra le quali anche Beppe Marotta. L’amministratore delegato della Juventus si è gustato il match e poi ha parlato alla stampa.

Ha parlato in particolare del calcio italiano. Un calcio italiano che Marotta ritiene ancora arretrato: «Pochi italiani in A? Credo che non sia solo la presenza, bisogna fare una retrospettiva generale e parlare di formazione e innovazione generale». Marotta ha poi parlato della fascia di capitano data a Giorgio Chiellini dal ct Mancini, e ha parlato di orgoglio: «Chiellini capitano? Motivo d’orgoglio, spessissimo i giocatori della Juve sono stati capitani della Nazionale». Infine, una dichiarazione sulle fasce di capitano della Serie A che sicuramente farà discutere: «Fascia Fiorentina per Astori? Massimo rispetto per il sentimento. C’è un regolamento, ne parleremo al Consiglio del 12 nel massimo rispetto della situazione».