Italia, Paolo Rossi attacca i calciatori: «Parlano troppo e non pensano alla partita»

bernardeschi
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex Campione del Mondo nel 1982 ha attaccato duramente i giocatori della Nazionale dopo il pareggio in Italia-Polonia

Continuano i dibattiti sulla nuova Nazionale di Roberto Mancini. Il pareggio ottenuto venerdì sera nel match casalingo contro la Polonia ha deluso molti, e i calciatori Azzurri sono stati già messi sotto accusa. Ora l’Italia è attesa dallo scontro-verità contro il Portogallo, stavolta orfano di Cristiano Ronaldo.

Gli attacchi alla Nazionale arrivano continuamente da ogni parte. Ultimo a dire la propria opinione è stato Paolo Rossi. L’ex Campione del Mondo nella campagna di Spagna del 1982 si è detto molto arrabbiato con i giocatori Azzurri, rei a suo avviso di pensare più a parlare che a giocare. Colpa soprattutto dei social network e dei media, sempre pronti a stuzzicare i giocatori. Ecco le dichiarazioni di Paolo Rossi a il Fatto Quotidiano«Quando giocavo io la partita era tutto, non esisteva nient’altro, oggi invece i calciatori chiacchierano troppo».

Articolo precedente
bonucci chielliniItalia, Chiellini fa il pompiere: «Presto per dare giudizi»
Prossimo articolo
chiesaFederico Chiesa, nella bagarre si inserisce anche il Milan: Juve alla finestra