Paparesta: «Chiuso nello spogliatoio da Moggi? Che sciocchezza!»

paparesta
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex arbitro torna su uno degli episodi più discussi della storia del nostro calcio. La decisa smentita di Gianluca Paparesta

Quanto si è parlato di questo episodio e quanto se ne parlerà ancora! Il presunto sequestro di Gianluca Paparesta ad opera dell’allora ds bianconero Luciano Moggi è uno degli aneddoti più amati del nostro calcio. Stando ad alcune lacunose ricostruzioni, nel 2004, l’arbitro sarebbe stato chiuso a chiave nel proprio spogliatoio dopo un Reggina-Juventus di Serie A terminato per 2-1 a favore dei granata. Risultato contestato per una serie di decisioni veramente molto “particolari dell’ex fischietto barese.

Tuttavia è stato proprio Paparesta, intervenuto ai microfoni di Sportitalia, a fare luce su quanto accaduto quel giorno nel post partita, smentendo categoricamente le voci di corridoio: «Sono 14 anni che si parla di questa storia incredibile. Sono delle leggende, nulla di tutto questo è mai accaduto. Moggi ha una colpa ce l’ha, ovvero si è vantato di qualcosa che non ha fatto. Dopo 14 anni ancora mi chiedono se è vero. Spesso capita che a fine partita ci sia del movimento, anche io sono stato presidente e so cosa significa quando vedi che non arriva il risultato per colpa di un probabile errore. Poi però tutto si chiarisce».