Paratici: «Rabiot e Bernardeschi sono il futuro della Juve»

© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Paratici, direttore dell’area tecnica della Juventus, ha parlato nel prepartita del match dello Stadium tra bianconeri e Lecce

Fabio Paratici, direttore dell’area tecnica della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky nel prepartita del match dello Stadium tra bianconeri e Lecce.

RABIOT – «Sono stato un centrocampista non così bravo come Giancarlo Marocchi (ride ndr). Rabiot è al primo anno in Italia, ed è sempre un anno particolare. All’inizio sentivo rumors anche su De Ligt: ora leggo e sento altre opinioni. Adrien è arrivato da sei/sette mesi di inattività e si è dovuto mettere al pari con gli altri. È un grande giocatore, lo ha dimostrato a Bologna e in tante partite. Ognuno ha le sue opinioni, per noi è importante per ora e per il futuro».

BERNARDESCHI – «Viviamo in un mondo molto veloce, il calcio lo è ancora di più. È successo questo a Bernardeschi: ha grandi doti, è uno dei giocatori del futuro per la Juve e per la Nazionale. Non ci facciamo confondere le idee dalle opinioni, siamo stabili e coi piedi per terra».

ARTHUR-PJANIC – «Questo momento e questa sede non è la più opportuna per dare tutte queste risposte. Posso dire che vedremo cosa succederà e se sarà il caso spiegheremo tutto».

Condividi