Connettiti con noi

News

Pellegrini-Juve due anni dopo, dimenticando Spinazzola: la grande chance

Pubblicato

su

Pellegrini Juve due anni dopo, dimenticando Spinazzola: la grande chance del terzino che potrebbe tornare definitivamente in bianconero

Due anni esatti fa Juventus e Roma ufficializzavano lo scambio Pellegrini-Spinazzola: un’operazione di mercato che fece storcere il naso a molti tifosi bianconeri che ora sono passati a tormentarsi i capelli, strappandoseli. Euro2020 e l’ultimo campionato di Serie A hanno alimentato i rimpianti per aver lasciato partire un giocatore considerato frettolosamente troppo fragile e forse non completamente all’altezza del progetto Juve. Una valutazione – facile parlare col senno di poi – probabilmente sbagliata, anche se l’affare aveva una chiara connotazione economica: la Juventus fece registrare a poche ore dalla chiusura del bilancio una plusvalenza da € 26,6 milioni.

La grande occasione di Luca Pellegrini

Forzandosi di scordare per una attimo la cessione di Spinazzola, Madama due anni dopo sembra intenzionata a concedere fiducia a Luca Pellegrini. Il terzino classe 1999 viene da due stagioni in prestito al Cagliari e al Genoa (quest’ultima non particolarmente positiva) e potrebbe essere integrato alla rosa bianconera nel ruolo di “vice Alex Sandro“. Una valutazione definitiva la farà Massimiliano Allegri dopo metà luglio, quando Pellegrini si presenterà alla Continassa per iniziare il ritiro estivo esattamente come avvenuto nel 2019/20 e nel 2020/21: questa volta il finale potrebbe essere differente. Dal giocatore, di contro, la Juventus si aspetterà da subito un cambio di passo importante: non essere riuscito ad affermarsi nell’ultima stagione in Liguria non può essere considerato un segnale positivo. Le qualità del ragazzo, soprattutto in fase di spinta, non sono mai state in discussione ma ora il club pretende anche un salto in avanti dal punto di vista mentale. Così facendo non sarebbe necessario andare a reperire un nuovo esterno basso sul mercato. Danilo e Alex Sandro, salvo sorprese improbabili, saranno confermati e con Cuadrado utilizzabile all’occorrenza come terzino Allegri avrebbe soltanto l’imbarazzo della scelta.