Pjanic racconta il rapporto col figlio Edin: «Vivo attraverso di lui»

pjanic-edin
© foto www.imagephotoagency.it

Pjanic racconta il rapporto col figlio Edin: «Vivo per lui». Il centrocampista bosniaco parla dello speciale legame col piccolo

Intervistato da Vanity Fair, Miralem Pjanic ha parlato anche della sua vita e del rapporto col figlio Edin: «Non è che me la goda poi tanto, sinceramente. Vivo attraverso il mio lavoro e attraverso mio figlio Edin, che ha sei anni, punto. La vita me la godrò quando avrò smesso col calcio».

Poi, sulla sua famiglia: «La mia è una famiglia umile, senza idee strambe in testa: semplicemente, hanno rispettato le mie scelte. Compresa quella di andare a giocare al Metz, a tredici anni, nonostante ci fossero squadre più blasonate a volermi. I miei idoli erano i campioni bosniaci come Salihamidzic e volevo diventare come loro, far felice la mia gente. Quando ci siamo qualificati ai Mondiali, ho pianto per la felicità e l’orgoglio».

Parole importanti, infine, anche sulle sue origini: «Mio padre faceva il calciatore e girava il Paese. Ha capito per primo cosa stava per accadere, sentiva le tensioni, amici d’improvviso diventavano nemici, l’odio etnico negli stadi e nei villaggi. Ha preso due borse di plastica ed è partito, per prepararci il terreno».