PUNTO A CAPO – Il giorno in cui Del Piero si è preso la Juve

© foto www.imagephotoagency.it

Un quarto di secolo fa Alessandro Del Piero è entrato nella storia della Juventus, con un gol incredibile che ha firmato una grande rimonta

Minuto 89 di Juventus Fiorentina, esattamente 25 anni fa. Era il 4 dicembre 1994, ancora non lo sapeva ma in quel preciso momento Alessandro Del Piero sarebbe entrato nella storia della Juventus con il gol della sua vita. Al Delle Alpi la Fiorentina sembra inarrestabile, e chiude il primo tempo sul 2-0 (Baiano, Carbone). Ma nell’intervallo qualcosa cambia e nella ripresa scende in campo un’altra Juve. Vialli suona la carica e riacciuffa la partita con una doppietta di carattere, poi la magia, il fulmine a ciel sereno in un pomeriggio freddo e grigio.

Lancio lungo di Alessandro Orlando per un giovane in rampa di lancio, ma fino a un certo punto perché indossa già la maglia numero 10 ereditata da Baggio. In mezzo a due avversari Del Piero non ha tempo di pensare, e d’istinto fa la cosa più difficile, scommettendo sulle sue doti tecniche. Pallonetto al volo di esterno destro. Coefficiente di difficoltà 9,5 su 10. Accarezza il pallone che finisce alle spalle di un incredulo Toldo, lo stadio esplode, lui viene sommerso dall’abbraccio di tutti i compagni – Vialli per primo – e la Juve ribalta una partita incredibile. Esattamente 25 anni fa un ragazzino di Conegliano, arrivato dal Padova, si prende la Juve e diventa Alessandro Del Piero.