PUNTO A CAPO – Si parte: Juve favorita, Stadium semiaperto, Pirlo intriga

© foto www.imagephotoagency.it

La Juve è pronta al debutto stagionale, esordio in panchina allo Stadium (1000 spettatori presenti) per Pirlo che aspetta Dzeko

La Juve torna a fare quello che le riesce meglio: giocare a pallone, a caccia del decimo scudetto consecutivo ma con il brivido di un allenatore al debutto assoluto in panchina e un buco in attacco che probabilmente sarà riempito da Dzeko a inizio settimana, Milik permettendo. Sarà ancora Juve – Inter, probabilmente in quest’ordine, è tempo di griglie, pronostici e scommesse ma come negli ultimi anni i bianconeri partono ancora una volta davanti a tutti. Un piccolo ma grande segnale di luce in fondo al tunnel è lo Stadium che torna a popolarsi: 1000 tifosi (invitati dal club), esattamente come proposto dalla Juventus qualche settimana fa, così ha stabilito il Governo dopo settimane di discussioni e inutili tira e molla.

Si torna a parlare di campo, pallone, fuorigioco e diagonali, per mettere finalmente da parte – anche solo per 90 minuti – angoscia e preoccupazioni per una situazione di emergenza sanitaria ancora in crisi. La Juve è il motore di questa ideale ripartenza, servono giocate, numeri ed entusiasmo, non solo vittorie, bisogna mettere alle spalle la stagione di Sarri e ripartire dalle basi: la forza e la corsa di Conte, la fluidità e la qualità di Allegri. In attesa dei giovani serve il miglior Ronaldo per stabilire subito le gerarchie, sarà probabilmente più avvincente dell’anno scorso, con le speranze di Atalanta, Napoli, Milan e Lazio e la certezza Juventus, ancora una volta la squadra da battere.

Condividi