Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Raspadori-Juve, l’annuncio: «Sarei bugiardo se dicessi…»

Pubblicato

su

Raspadori Juve, l’annuncio: «Sarei bugiardo se dicessi…». Parla l’attaccante del Sassuolo e della Nazionale

Giacomo Raspadori, attaccante del Sassuolo, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport.

A CHI ASSOMIGLIA RASPADORI – «Per fisico, tecnica e stile di gioco forse ad Aguero. Uno di quelli che ho studiato di più assieme a Tevez, Di Natale e anche Paolo Rossi, guardando le sue partite con papà. Ma chi mi ha rubato gli occhi più di tutti è Eto’o, generoso come pochi: quando un attaccante diventa un punto di riferimento per la squadra».

ANDARE VIA DAL SASSUOLO – «Mai pensato di andare via, mai avuti dubbi: per il mio percorso, in questo momento, penso sia la cosa migliore. Mi sono appena affacciato sul calcio dei grandi: la cosa più importante è stare in campo il più possibile. E poi sento molto il ruolo di ambasciatore di ‘Generazione S’, il rappresentare questo progetto: sono qui da quando avevo 10 anni, sono cresciuto assieme alla società, credo nel migliorare avendo dei valori alle spalle. E in questo spero di essere ispirazione per tanti ragazzi».

INTER – «Sarei bugiardo se dicessi che non mi faceva piacere. Ho fatto un percorso in crescendo, è normale voler crescere ancora. Ma c’è il momento giusto per ogni ambizione».

FUTURO – «Una cosa la vedo chiarissima: la volontà di continuare a sognare facendo quello che mi piace e raggiungendo ogni giorno qualcosa in più. Mai prendere niente come un punto di arrivo: per me c’è questo alla base di tutto. E non solo nel calcio: nella vita».