Rugani, le ragioni del mancato trasferimento al Chelsea

© foto www.imagephotoagency.it

Daniele Rugani è stato a un passo dal lasciare la Juventus, ma poi Marotta e Paratici hanno cambiato strategia

L’estate di Daniele Rugani è stata sicuramente molto concitata. Il difensore numero 24 della Juventus è stato infatti davvero a un passo dal lasciare Torino. La pretendente principale era il Chelsea del nuovo allenatore Maurizio Sarri, il quale ha avuto Rugani ai tempi dell’Empoli. E già quando si è trasferito a Napoli, Sarri ha provato a bussare alla porta della Juventus, ma senza risultati. Quest’anno sembrava essere quello giusto, con il Chelsea che è arrivato a offrire 45 milioni di euro complessivi. Ma alla fine Marotta ha deciso di blindare il giovane calciatore toscano, anche perché stizzito dall’insistenza dei Blues.

In realtà, nella mente dei due uomini di mercato Beppe Marotta e Fabio Paratici, c’era l’intenzione di tenere sia Rugani che Caldara. Il nome sacrificabile era piuttosto quello di Medhi Benatia, data anche l’età del calciatore. Ma il Milan non ha voluto sentire ragioni, e ha messo il veto sul difensore marocchino nell’affare Higuain. La Juventus, dunque, ha deciso di privarsi solo di Caldara e non di Rugani per tenere almeno un giovane in rosa. Per far ciò, la dirigenza bianconera ha deciso di rinunciare a una cospicua plusvalenza.

 

Articolo precedente
Dybala si gode con la sua Argentina la bellezza di New York – FOTO
Prossimo articolo
simone padoin cagliari juvePadoin e la sua nuova vita al Cagliari. Ma non dimentica gli anni alla Juve e Conte