Rummenigge: «Juve, non sei fuori. Il Bayern non avrebbe mai preso CR7»

rummenigge
© foto www.imagephotoagency.it

Karl-Heinz Rummenigge, amministratore delegato del Bayern Monaco, parla della Juventus e dell’acquisto dei bianconeri di Cristiano Ronaldo

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Karl-Heinz Rummenigge – ad del Bayern Monaco – ha parlato delle speranze di qualificazione in Champions della Juventus: «Noi e la Juve abbiamo avuto il sorteggio più rischioso. Ma la Juve non è ancora fuori: due gol, e con l’Atletico non sono pochi, però in una serata buona si possono ribaltare».

RONALDO – «Non fa parte della nostra filosofia, però per la Juve è stato un acquisto buono, non solo per i gol ma anche per il brand marketing. E non va giudicato solo se vince la Champions, una stagione non può dipendere soltanto dalla coppa. Quella deve essere la ciliegina sulla torta, sempre più complicata da aggiungere».

DOMINIO IN ITALIA – «La Juve gioca un campionato a sé. In Italia è come da noi, esclusa questa stagione; troppa differenza. Ma il calcio deve essere emozionante, non noioso. Non è un’accusa alla Juve, ma una motivazione per le altre per fare meglio».