Sabatini: «Sarri alla Juve non ha fatto crescere nemmeno un giocatore»

© foto Youtube

Le dichiarazioni del giornalista Sandro Sabatini sull’annata della Juventus di Maurizio Sarri. Le ultimissime

Sandro Sabatini, giornalista, ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva, dicendo la sua su Sarri e la Juve. Ecco le sue parole.

SARRI – «Come allenatore merita stima e fiducia perché è bravo, ma grande ingenuità dire a Sky che fa decidere i giocatori come vogliono giocare. Mi sembra strano, forse l’ha fatto per segnalare le sue difficoltà e significa che qualcosa non va. Trovo surreale e paradossale sia un problema schierare Ronaldo, che è il numero uno al mondo. Il giudizio su un allenatore si basa sui suoi giocatori, come miglioramento di gioco e come quotazione. Ditemi un giocatore della Juve di quest’anno che è migliorato nel rendimento o nella valutazione di mercato. Non dico sia tutta colpa sua, ma un po’ di responsabilità si. A Napoli era l’eroe popolare creato dalla massa. Il sarrismo è il gioco delle 3 punte che si muovono velocemente, ma alla Juve non gli riesce perché i giocatori hanno caratteristiche diverse di quelli che aveva a Napoli».

IL GIOCO – «Si parla di gioco, sarrismo, bellezza, estetica… ma mi piacerebbe sapere le cose concrete, tipo quanti contrasti hanno vinto e palloni di testa hanno preso. L’anno scorso c’è stato un grande abbaglio, quello di giocare meglio».

Condividi