Connettiti con noi

Hanno Detto

Scienza: «Juventus U23 tecnicamente da Serie A, ma sappiamo cosa fare»

Pubblicato

su

Scienza presenta Juventus U23 Pro Vercelli in conferenza stampa. Le parole del tecnico

Giuseppe Scienza ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Juventus U23 Pro Vercelli. Ecco le parole trascritte da magicapro.it.

JUVENTUS U23 – «Per me sarà una partita difficilissima. Intanto abbiamo il ricordo dell’amichevole pre-campionato, che deve farci stare pronti. La Juventus U23 sta facendo un lavoro formidabile, è un progetto affascinante e stanno crescendo tanti ottimi giocatori. Sono una squadra che, tecnicamente, è da Serie A: hanno delle intermittenze mentali, tipiche dei ragazzi giovani, questo è il motivo per cui non sono ancora riusciti a fare un campionato di vertice. Ma a livello di qualità dei giocatori e di gioco, è una squadra che ha poco a che vedere con la Serie C. Sono forti e hanno un allenatore che li fa giocare molto bene. Mi aspetto una partita difficile».

PARTITA – «Sappiamo cosa dobbiamo fare. Dobbiamo togliere il palleggio di qualità. Hanno dei giocatori davvero forti, vedremo chi ci sarà e chi andrà in prima squadra. Soulé, Miretti e Sekulov sono giocatori da categoria superiore. Per fermarli dovremo fare una grande partita e sbagliare poco. Miretti, per me, è il miglior centrocampista nel panorama dei giovani. Servirà compattezza di squadra».

PROGETTO SECONDE SQUADRE – «Sì, a me piace molto. L’ho sempre apprezzato all’estero e ora, poco per volta, siamo arrivati anche noi. Ti dà la possibilità di far crescere i ragazzi in casa, senza mandarli via in prestito, e di averli a disposizione per la prima squadra nel caso in cui ci sia bisogno. Economicamente è dispendioso, ma è molto bello e dà la possibilità di cimentarsi nel professionismo».

Advertisement
Advertisement

New Generation

Advertisement

TV BIANCONERA

Advertisement