Connettiti con noi

Hanno Detto

Sconcerti punge Ronaldo: «Dal lato umano non è una perdita»

Pubblicato

su

Ieri si è consumato l’addio di Cristiano Ronaldo alla Juve: il commento del giornalista Mario Sconcerti sul portoghese

Mario Sconcerti, sulle colonne del Corriere della Sera, analizza l’addio di Cristiano Ronaldo alla Juventus, con il fuoriclasse portoghese accasatosi nuovamente al Manchester United.

«Dal punto di vista umano Cristiano Ronaldo non è una perdita, è qualcuno mai arrivato. Non ha mai parlato se non di se stesso e quando gli serviva, è sempre stato chiuso nel suo mondo-azienda tenendo fuori tutti. Dal punto di vista tecnico il danno che lascia non è rimediabile, non ci sono sostituzioni possibili. Ronaldo se ne va lasciandoci la coscienza che è stato inutile lui, e inquieta, sbagliata, la nostra dimensione».