Connettiti con noi

News

Serie A, meno 10 milioni di incassi nelle prime due giornate. La situazione

Pubblicato

su

Ecco una previsione sulle perdite dei club del campionato di Serie A, con gli stadi aperti a metà, a pochi giorni dal via

Con la riapertura degli stadi al 50%, le casse dei club potranno tornare finalmente a respirare. Ma le perdite, inevitabilmente, non saranno poche per i club di Serie A. Il Corriere dello Sport fa una previsione sugli incassi delle prime due giornate, segnando a 10 i probabili milioni totali di perdite dalla vendita di biglietti e abbonamenti per i tifosi.

Diverse le scelte per cercare di fronteggiare la situazione. C’è chi, ad esempio, come Cagliari e Verona, proporrà una mini-tessera riservata ai vecchi abbonati. Per i sardi sarà valida per cinque gare (Spezia, Genoa, Empoli, Venezia e Samp) al costo di 180 per la tribuna, 120 per i distinti e 80 per le curve, mentre i veronesi la proporranno contro Sassuolo e Inter. Ma le più grandi perdite le subiranno, come prevedibile, le big.

Con una media di 31 euro a biglietto a partita, l’Inter sarà tra le squadre più colpite, con un guadagno di 22,4 milioni e una perdita di ben 14 milioni. Poco meglio per i cugini del Milan, i cui incassi si dovrebbero fermare a 19,2 milionicon una perdita di 8,5. Chi perde di più è però la Juve, che con il suo stadio aveva proposto servizi all’avanguardia mai visti prima, avvicinandosi ai livelli di alcuni club di Premier League, mentre ora si ritrova con una probabile perdita di 22,5 milioni di euro, a fronte di un guadagno di 25. Inevitabile quindi un aumento dei prezzi, specialmente per quanto riguarda le partite delle coppe europee.