Sicuri che Mandzukic con la Croazia faccia la prima punta?

© foto www.imagephotoagency.it

Le zone calpestate da Mario Mandzukic in Turchia-Croazia finiscono per dare ragione a Massimiliano Allegri

Tutti pazzi per Mario Mandzukic prima punta. Perchè – dicono in molti – con la Croazia lo ha fatto. E, nello specifico, contro la Turchia, con risultati positivi. La mappa delle zone calpestate dall’attaccante nel corso della gara d’esordio ai Mondiali Russia 2018, però, testimonia la sua tendenza quantomeno a partire dall’esterno, in quella zona in cui Massimiliano Allegri lo ha impiegato principalmente nelle ultime due stagione alla Juventus.

Juventus: Mandzukic resta per fare cosa?

La fine del rapporto tra la Juventus e Mario Mandzukic sembrava vicino ai titoli di coda. La percezione però è cambiata radicalmente nelle ultime settimane. Tanto da dar maggiore credito alle indiscrezioni che parlerebbero di un’intenzione netta da parte del club bianconero di congelare tutte le offerte pervenute all’agente del giocatore, Giovanni Branchini. Mandzukic è un giocatore caro ad Allegri, non solo per la sua disponibilità massima a spendersi per la squadra, ma anche per il suo adattarsi in tutti i ruoli d’attacco senza tirarsi indietro in fase di copertura. Di fronte alla possibile cessione di Gonzalo Higuain, poi, per l’attaccante croato si andrebbe a liberare uno spazio anche nel ruolo di prima punta. Tuttavia, stando anche al lavoro che l’attaccante sta facendo in Nazionale, Mandzukic potrebbe restare in bianconero senza cambiare la sua posizione in campo. Partendo da sinistra, il croato si è confermato un ottimo colpitore di testa sui cross di Douglas Costa e la sua presenza in campo sarebbe meno ingombrante nel caso di convivenza in avanti con Dybala o un altro attaccante di movimento. Per adesso ce lo godiamo ai Mondiali, con una maggiore possibilità di rivederlo tornare alla Continassa. Pur se il Milan e tanti altri club della Premier e dalla Cina restano in agguato, pronti ad accoglierlo in caso di esplicita volontà di cambiare aria.

Articolo precedente
J AcademyJuve Under 14, amichevole in ricordo di Ale & Ricky – FOTO
Prossimo articolo
Lotito chiude le porte alla Juve: «Milinkovic? Non l’abbiamo mai messo in vendita»