Connettiti con noi

Hanno Detto

Soulé si racconta: «A Torino mi trovo bene, voglio debuttare in prima squadra»

Pubblicato

su

Matias Soulé si è raccontato nel corso di un’intervista ad AS. Le parole dell’attaccante della Juventus Under 23

Nel corso di un’intervista su AS, Matias Soulé, talento della Juventus Under 23 di Lamberto Zauli, ha raccontato la sua avventura nella Torino bianconera, soffermandosi anche sul progetto delle seconde squadre.

TORINO – «A Torino mi trovo bene, mi sono ambientato abbastanza velocemente, ho imparato la lingua stando in contatto con i miei colleghi, l’ho imparata provando a parlare. Con la società – ha spiegato il ragazzo, arrivato in bianconero dopo aver rifiutato il contratto propostogli dal Velez – mi trovo molto bene, da quando sono arrivato ho potuto giocare».

DIFFERENZE PRIMAVERA E U23 – «In Serie C è più complicato, ci sono calciatori che hanno giocato in Serie A e B per anni, sono professionisti. Cambia un po’ l’agonismo. L’altro giorno abbiamo giocato contro il Seregno che parlava molto e la partita era bellissima. Mi piace parlare, però mi sono controllato perché non volevo un giallo, ne ho già presi tre».

CARATTERISTICHE – «Qui si usa dire trequartista. Non ho problemi a giocare a destra o sinistra, ma il centro mi piace di più. Mi piace dribblare, dare filtranti o assist. Se parto a destra mi piace accentrarmi e tirare».

DIFFERENZE ARGENTINA E ITALIA – «La tattica. Qui si concentrano molto, ho imparato tante cose sia con mister Bonatti che con Zauli»

ALLENAMENTI PRIMA SQUADRA – «Sono stato molto contento di poterli fare, mi hanno detto che avrei fatto il precampionato con loro, mi hanno dato molta fiducia, i ragazzi ti fanno integrare velocemente. Ogni volta che ti alleni e giochi devi dare il 100 per cento».

OBIETTIVO – «Arrivare al debutto con la Juventus, in prima squadra in una partita ufficiale. Spero che sia possibile quest’anno, ma non lo so».

Advertisement
Advertisement

New Generation

Advertisement

TV BIANCONERA

Advertisement