Connettiti con noi

News

Tragedia Astori: il saluto della Juventus a Firenze e quegli applausi

Pubblicato

su

Tragedia Astori: il saluto della Juventus a Firenze e quegli applausi. Tre anni fa una delegazione bianconera rendeva omaggio a Davide

Ogni tragedia diventa ricorrenza ma il dolore, se pur lenito nel tempo, resta sempre tale. Il 4 marzo 2018 se ne andava Davide Astori, capitano della Fiorentina e difensore della Nazionale italiana, in un banale ritiro pre partita a Udine. Tre anni dopo ricordare fa ancora male, soprattutto per chi condivideva con lui una passione, un lavoro. Ma oggi messaggi e pensieri, oltre a riaprire ferite mai totalmente cicatrizzate, hanno anche il dovere di unire proprio come allora.

Quattro giorni dopo la scomparsa di Davide la Basilica di Santa Croce a Firenze ne ospitò il funerale. La Juventus si presentò con una nutrita delegazione: Massimiliano Allegri, Marco Landucci, Simone Folletti, Gigi Buffon, Andrea Barzagli, Giorgio Chiellini, Miralem Pjanic, Claudio Marchisio, Mattia De Sciglio e Daniele Rugani, a cui si aggiunsero Gianluca Pessotto e Federico Bernardeschi, partirono all’alba da Londra per dare il loro estremo saluto. Alla vista del gruppo le 10 mila persone riunite davanti alla chiesa – per lo più tifosi della Fiorentina – applaudirono commosse i campioni bianconeri.

LEGGI ANCHE: Juventus, patto scudetto nello spogliatoio: così si è caricato l’ambiente

Continua a leggere
Advertisement