Ulivieri (presidente AIAC): «Campionato? Finiamo giocando un giorno sì e uno no»

© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’AIAC Ulivieri parla del campionato e della possibile fine della Serie A. Le sue parole sull’ipotesi

Renzo Ulivieri, presidente dell’AIAC, ha parlato sulle pagine del Corriere dello Sport.

CAMPIONATO – «Io ancora spero che si riesca a finire il campionato, anche sforando di 10-15 giorni a giugno, anche giocando un giorno sì e uno no, ma cerchiamo di finirlo. Fare delle previsioni oggi è prematuro, bisognerà aspettare un mese, fine aprile, per capire meglio la situazione. A quel punto il calcio italiano farà i conti di quanto ha perso e solo allora deciderà come muoversi».

AIUTI «L’UEFA e la FIFA da decenni hanno riempito le loro casse con i soldi generati dal calcio, inteso come spettacolo e come prodotto da vendere. Adesso forse è giunta l’ora di pareggiare i conti. Ripeto: mi auguro che intervengano presto in modo da far ripartire il processo e investire su un nuovo calcio. Quando si parla di sistema-calcio bisogna considerare tutto il sistema, nessuno può chiamarsi fuori. Qui ognuno deve fare la sua parte».