Connettiti con noi

Hanno Detto

Valentini al veleno: «Questa Juve è una mezza delusione, fa troppa fatica»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

L’ex dirigente FIGC Antonello Valentini ha parlato di Juve, soffermandosi sulla prestazione di Champions contro il Malmoe

Intervenuto ai microfoni di TMW Radio, Antonello Valentini, ex dirigente della FIGC, ha parlato di Juve e del momento che sta vivendo la squadra di Allegri, soprattutto sul piano del gioco. Le sue dichiarazioni.

Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è intervenuto l’ex dirigente FIGC Antonello Valentini. Ecco le sue parole:

JUVE IN CHAMPIONS – «Sono rimasto molto deluso, al di là del risultato e del primo posto. Mi aspettavo una Juventus un po’ più intraprendente, spavalda, con la qualificazione già in tasca. Il pubblico si aspettava una partita diversa, invece ancora una volta anche i giocatori impiegati meno non hanno garantito il massimo. Mi aspettavo una Juventus diversa, allegra. E invece vedo una squadra che fa fatica. Lo stesso Arthur fa il compitino, cose elementari. Il centrocampo costruisce poco. E’ una mezza delusione quella di ieri sera».

DIFETTI – «Arthur, Rabiot, non sono giocatori per il gioco di Allegri. E poi la squadra non può non subire i contraccolpi di una situazione societaria che non è delle migliori. Sono d’accordo con Arrivabene, no ai processi mediatici, ma il solito ritornello del ‘meritiamo rispetto’ ha stancato. E’ lo stesso che meritano i tifosi e il calcio italiano, oltre che gli azionisti della Juventus».

MERCATO JUVE – «Il problema principale è che Allegri questa squadra non la sente sua, si sta adattando alla situazione. E’ un problema di movimenti complessivi della squadra, non di un solo reparto o di un giocatore. Io avevo espresso perplessità sul ritorno di Kean. Per me si sarebbe dovuto puntare su Scamacca».