Viscidi: «Kean? Devastantente per la sua età, è fuori dal comune»

Moise Kean
© foto www.imagephotoagency.it

Fenomeno Moise Kean. Parla il coordinatore delle Nazionali giovanili, Maurizio Viscidi. Di seguito le sue parole

E’ Moise Kean la stella del momento. Molte le opinione sul giocatore, tra queste quella di Maurizio Viscidi. Il coordinatore della Nazionali giovanili lo conosce bene. In un intervista ha parlato del giovane giocatore classe 2000. Di seguito quanto rilasciato alla Gazzetta dello Sport.

HA UNA MARCIA IN PIU’ – «È arrivato da noi in U15 e si capiva già che aveva una marcia in più. Con noi ha fatto una discreta esperienza internazionale: è passato dal torneo di Gradisca alla Nazionale maggiore, collezionando, credo, una cinquantina di presenze. Di lui mi ha colpito fin dall’inizio la potenza atletica devastante, non è comune a quell’età. Inoltre ha una capacità di accelerazione incredibile, ottima tecnica e istinto straordinario. In U17 prima di una partita mi disse che aveva un dolore al flessore, poi fece gol con un’accelerazione devastante. Ecco, lui con una contrattura andava al doppio degli altri. Nel suo caso la genetica aiuta.».

E’ MATURATO – «Le uniche perplessità erano legate agli aspetti caratteriali, ma io quest’anno l’ho trovato molto maturato: merito della Juvee dell’esempio di Ronaldo. Aveva bisogno di completarsi da questo punto di vista. Solo con la maturazione i ragazzi di talento diventano giocatori».

FUTURO LUMINOSO – «Ha fatto parte dell’Under 17, 18, 19. E’ intelligente e tecnico, ma deve ancora formarsi dal punto di vista fisico. Però anche per lui prevedo un futuro luminoso».