Connettiti con noi

Hanno Detto

Zauli: «Vogliamo stare tra le prime. Legnago? Sarà una bella prova per noi»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Zauli: «Vogliamo stare tra le prime. Legnago? Sarà una bella prova per noi» ha dichiarato il tecnico ai canali ufficiali del club

L’allenatore della Juventus U23 Lamberto Zauli ha presentato così la gara contro il Legnago. Di seguito le sue parole ai canali ufficiali del club bianconero.

JUVENTUS WOMEN – «Un pensiero a loro e complimenti a Joe Montemurro: faccio i complimenti a tutti perchè hanno raggiunto un grande obiettivo e un traguardo importantissimo. Hanno fatto passi da gigante nel calcio Europeo e faccio loro un in bocca al lupo perchè non si deve fermare qua».

TRENTO – «Penso sia stata fatta una buona partita. Lo svantaggio avrebbe potuto togliere le certezze. Nel secondo tempo le squadre si sono allungate ma i ragazzi sono stati bravi a non disunirsi e a fare i gol che ci hanno permesso di conquistare la vittoria».

BILANCIO – «Domani abbiamo una partita importantissima per chiudere il girone d’andata, abbiamo voglia di stare tra le prime e dovremo fare una partita importante contro il Legnago. Sono soddisfatto dell’atteggiamento e il modo in cui i rgazzi preparano le partite. Per loro è importante per prepararsi al futuro».

DIFFERENZA PUNTI TRA CASA E TRASFERTA – «Come me lo spiego? È difficile dirlo perchè in casa giochiamo in uno stadio praticamente vuoto. Non penso che l’esterno possa incidere sui ragazzi. Dobbiamo lavorare sull’aspetto mentale dei nostri calciatori e migliorare».

GIRONE DI RITORNO – «Ai miei ragazzi chiedo crescite sempre molto veloci perchè le carriere ci chiedono questo. Nei singoli mi aspetto maturità e letture migliori rispetto al girone d’andata. Mi aspetto questo».

LEGNAGO – «Mi aspetto una partita difficile. Il Legnago è vero che è la peggior difesa, ma è allenata per essere sempre propositiva provando a fare un pressing offensivo. Sarà una bella prova per noi per provare a dare continuità alla gara di Trento».

ALE&RICKY – «Qui tutto l’ambiente è stato scosso da una tragedia immane. Il ricordo è sempre presente perchè non è nemmeno immaginabile quanto stiano soffrendo ancora oggi. Mando un abbraccio alla famiglia dei due ragazzi».