Agnelli ad Amsterdam con l’ECA: «No al nuovo Mondiale per club» – VIDEO

Andrea Agnelli ad Amsterdam per la riunione Eca. La due giorni olandese, per decidere il futuro della nuova Champions League

In questi giorni ad Amsterdam si sta tenendo l’assemblea generale dell’Eca, l’associazione che raggruppa 232 società europee. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport i cambiamenti discussi in questi giorni, prenderanno luogo dopo il 2024, attuale data di scadenza dei principi dell’attuale calendario internazionale e d’inizio della nuova Super Champions che i club vorrebbero composta da 4 gruppi da 8 squadre. Diverse le alleanze e i cenni d’intesa come quella tra il presidente della Juventus Andrea Angnelli, che già durante il febbraio scorso aveva sottoscritto un memorandum d’intesa con Aleksander Ceferin.

Molti gli argomenti discussi tra i quali la contestazione del Mondiale per club a 24 squadre. Oggi, dopo l’evento, si terrà una conferenza stampa alle 13.30 in cui lo stesso presidente Eca esporrà le proprie tesi. Questo incontro ha preso luogo dopo il primo di una serie, tra Uefa e Eca avvenuto la scorsa settimana a Nyon. Di seguito le parole rilasciate da Andrea Agnelli nel corso dell’evento.

NUOVO INIZIO – «Abbiamo ora avviato il processo per sviluppare una visione per il futuro delle competizioni UEFA per club. Questo è l’inizio di un viaggio che vedrà l’impegno con tutte le parti interessate».

RISCHI – «I rischi imprenditoriali di qualsiasi decisione presa nel calcio professionistico sono da una parte, dalla parte dei club. Dalla nostra parte».

PRIORITA’ – «La priorità deve essere che le parti interessate si impegnino in una valutazione dettagliata di come il panorama del calcio internazionale potrebbe evolversi dopo il 2024. La decisione della FIFA di rinnovare il suo Mondiale per club nel 2021 è una cosa che l’ECA che non può sostenere. Ci sarà la nuova Super-Champions in cooperazione con l’UEFA. Siamo contrari al nuovo Mondiale per Club a 24 squadre e chiediamo meno finestre per le nazionali».

Di seguito le sue parole in conferenza stampa: «Come Eca abbiamo una posizione molto forte per quanto concerne il Mondiale per Club. Siamo sempre stati molto chiari. Ad oggi il format della competizione va rivisto, non ci soddisfa. Per quanto riguarda il calendario dei match internazionali, la competizione deve essere organizzata prima del giugno 2024. Tutti i calendari delle varie federazioni dovranno essere allineati e il numero di partite dovrà essere bilanciato».

AJAX – «Sono molto felice di avere qui Edwin (van der Sar, ndr), ci vedremo spesso nelle prossime settimane, non vediamo l’ora che arrivi la partita di Champions».

CHAMPIONS COME SUPERBOWL – «È quello su cui lavoreremo. Parliamo della stagione 2024/2025 e dobbiamo capire come sarà la distribuzione di queste nuove competizioni. Vediamo come sarà lo scenario con le pay-tv e i nuovi broadcaster. Ci sarà da parlare anche di una terza competizione europea. Non mi aspetto di finire questo processo a meno di un anno dal 2024. C’è bisogno di tempo, di capire come evolverà il mondo dei media».