Agresti: «Sudditanza psicologica? Non con questa Juve..»

Massimiliano Allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Agresti ha risposto ad alcune domande su Massimiliano Allegri e la Juventus. Di seguito le sue parole

Il noto giornalista sportivo Stefano Agresti ha risposto ad alcune domande su Massimiliano Allegri e il cammino della Juventus in Champions League. Di seguito le parole rilasciate a Radio Sportiva.

ALLEGRI – «Allegri? Nelle 2 circostanze in cui non è andato avanti in Champions è anche per colpa dell’arbitro. Sarri? Non ha più in mano lo spogliatoio. E’ incredibile che un portiere possa ribellarsi alla decisione della panchina».

SUDDITANZA PSICOLOGICA – «Sudditanza psicologica? Esiste, è reale e lo stesso Avv. Agnelli diceva che effettivamente fa parte dell’animo umano. Mi pare però che quest’anno sia eccessivo parlare di sudditanza verso la Juve, che vince tutte le partite e ne pareggia 3».

LA JUVE DEVE MIGLIORARE – «La Juve potrebbe anche giocare meglio considerata la qualità dei calciatori a disposizione, ma giocare bene non sempre porta risultati. Allegri non guarda all’estetica ma guarda solamente al risultato, che è la filosofia societaria».