Ajax, punti di forza e debolezze: ecco chi sono i prossimi avversari della Juve

© foto www.imagephotoagency.it

Sarà l’Ajax la prossima avversaria della Juve nei quarti di finale di Champions. I punti di forza e debolezze della squadra olandese

L’urna di Nyon ha decretato il suo verdetto. L’Ajax sfiderà la Juve nei quarti di finale di Champions League. La squadra olandese è stata sorteggiata pochi minuti fa, venendo così abbinata alla formazione bianconera in una sfida davvero avvincente.

Un avversario comunque molto ostico da affrontare, con gli olandesi capaci di eliminare il Real Madrid agli ottavi di finale. Una partita che si preannuncia complicata, molto stimolante per la Juve dopo la straordinaria impresa compiuta in rimonta contro l’Atletico Madrid.

La partita contro i Lancieri richiama subito alla storia, al passato. La tradizione ci riporta alla mente l’amara finale persa nel 1973 ma la successiva vendetta nella finale del 1996. Una squadra giovane, rapida e molto propensa ad esprimere un calcio spettacolo. La gara contro il Real Madrid ne è l’esempio.

Davanti alla porta difesa da Onana, una solida difesa è pronta ad erigere un muro invalicabile. La stella, ovviamente, è Matthijs de Ligt, Golden Boy classe ’99 oggetto del desiderio proprio della Juve. Mix di talento ed esperienza nella retroguardia dei Lancieri con la presenza di Daley Blind. L’argentino Tagliafico, protagonista al Mondiale con l’Albiceleste, e Mazraoui completano il pacchetto arretrato.

Mediana di qualità e quantità. Frankie de Jong non ha bisogno di presentazioni: il Barcellona lo ha già acquistato per la prossima estate per una cifra superiore ai 75 milioni. Accanto a lui Lasse Schöne, specialista assoluto dei calci di punizione. In avanti c’è l’imabarazzo della scelta per il tecnico ten Hag.

Ziyech, van de Beek, Neres hanno dato spettacolo contro il Real Madrid, ma è dalla panchina che possono nascere i maggiori pericoli a partita in corso. Dolberg è una freccia letale pronta a spaccare le partite, Labyad è un’altra risorsa importante da tenere sott’occhio. Il trio agisce alle spalle dell’unica punta: il serbo Tadic. Non solo terminale offensivo, ma anche tanto movimento nel reparto avanzato per tenere alta la squadra. E poi, non bisogna dimenticarsi di Klaas-Jan Huntelaar. La sua esperienza ad arricchire la rosa dei Lancieri.

La straordinaria impresa dell’Ajax contro il Real ha permesso di conquistare l’incredibile accesso ai quarti di finale. In campionato, però, la squadra olandese occupa la seconda posizione alle spalle del Psv. Dopo la sconfitta contro l’Heracles, l’Ajax ha inanellato quattro successi consecutivi, che l’hanno proiettata a meno due dalla vetta.