Connettiti con noi

Hanno Detto

Alice Campello: «Se Alvaro non fa gol, i tifosi mi scrivono e se la prendono con me»

Pubblicato

su

Alice Campello parla del suo rapporto con Alvaro Morata e con il lavoro del marito. Le parole della modella

Sulle pagine di Grazia, Alice Campello ha raccontato il rapporto con il lavoro di Alvaro Morata, suo marito.

«Álvaro ha fatto tante cose speciali per me. Ma la più speciale è che, sin dalla prima settimana dal nostro incontro, mi ripeteva che sarei diventata sua moglie. E aveva ragione. Come si vivono in famiglia i momenti difficili? Il problema con il calcio è che i tifosi sono tanti, ma sono pochi a capire davvero com’è la vita reale dei giocatori: tutti pensano che siano felici perché guadagnano tanti soldi, ma non è così. Sei sempre sotto pressione e non stacchi mai la spina. Se una partita va male, il tuo lavoro non finisce quando esci dal campo: tutte le persone che incontrerai saranno lì a ricordarti che è andata come non doveva. Se Álvaro non fa gol, se la prendono persino con me, e mi mandano messaggi su Instagram. La delusione? Io sono una persona forte, che non si butta mai giù. Ma il periodo trascorso a Londra è stato duro anche per me: aspettavo i gemelli, non riuscivo a mangiare per le nausea e sono dovuta andare molte volte all’ospedale. E lui, nonostante le sue grandi difficoltà, mi è sempre stato di sostegno. La nostra forza è che ci sosteniamo a vicenda. Lo sport ci ha anche fatto girare il mondo, vivere in molti Paesi e in case diverse, ci ha fatto conoscere persone meravigliose. La parte negativa è che quando ci adattavamo a una città, l’anno dopo dovevamo lasciarla e ripartire daccapo. Ma Álvaro ama profondamente questo sport e anch’io oggi mi sento una vera appassionata, questo alla fine ci basta per superare tutto».