Allegri : «Non esiste che la Juve prenda tre gol in casa» – VIDEO

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato dopo il match tra i bianconeri ed il Parma. Il tecnico ha detto la sua sulla gara

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato al termine del match tra bianconeri e Parma. Il tecnico livornese ha analizzato la prestazione dei suoi calciatori. LA CRONACA DEL MATCH

ERRORI«Siamo stati molto leggeri nella fase difensiva, abbiamo sbagliato sul secondo e terzo gol, la palla era sulla bandierina e abbiamo sbagliato concettualmente il passaggio. Partita divertente, abbiamo fatto un buon incontro ma alla fine abbiamo fatto 3-3».

DELUSIONE«C’è stato il cross dove bisognava uscire, nel secondo gol abbiamo anticipato su una palla esterna ed era rimasta una voragine, ed è stato un errore ripetuto poi. Nel terzo gol dovevamo far morire la partita in calcio d’angolo. Bisogna avere più concentrazione e non dare niente di scontato, è questo il più grande problema. Abbiamo fatto 45 minuti di buona fase difensiva, è normale che nel secondo tempo dovevano fare qualcosa. Abbiamo abbassato la tensione, chi aveva palla e chi marcava dentro l’area. Una palla non si può giocare al 95′ in area, buttiamola in fallo laterale. Se uscivi di lì cosa succedeva? Era finita la partita. Ma ci fa bene, quando sei più superficiale è giusto che vieni punito».

SFORTUNA – «Ci prepariamo per il Sassuolo, dobbiamo fare ancora tante vittorie. Potevamo chiudere la settimana con una vittoria, ma non esiste che la Juve in casa prende tre gol. Siamo stati fortunati che abbiamo vinto a Roma ma oggi siamo stati puniti, bisogna alzare attenzione e fare fatica quando c’è da difendere. Poi abbiamo avuto anche la sfortuna con i pali e altre occasioni sbagliate…»

PARMA – «Abbiamo permesso di farli verticalizzare a difesa schierata, Inglese ha avuto la meglio su Martin che era tanto tempo che non giocava, Spinazzola è andato in anticipo su una palla lasciando il buco dietro. Era la prima volta che dietro giocavano così. Quella palla doveva andare in tribuna, se avevamo vinto era giusto buttarla lì. Per buttarla in area bisogna essere superficiali».

Il tecnico livornese ha poi ampliato il discorso a JTV.

SECONDO TEMPO – «Siamo andati indietro all’inerzia. Loro ci ripartivano su palle lunghe. Dovevamo essere più pazienti. Il secondo e il terzo gol sono molto simili. Dobbiamo lavorare ma è la prima volta che giocavano i quattro difensori insieme. Spinazzola in quel momento si è dimenticato che gioca a quattro, e non a cinque come con l’Atalanta». 

PRESTAZIONE – «La squadra sta bene e questa sera ha fatto una bella partita: abbiamo avuto tante occasioni. Dispiace per questi gol nell’ultimo quarto d’ora».

SEI GOL IN DUE PARTITE – «In queste de partite sei gol ce li siamo fatti da soli. Giocare bene a calcio è semplice: basta tenere due esterni alti vicino all’area. Ma poi devono». 

PUNIZIONI – «Pjanic aveva tirato una bella punizione, ma la barriera l’ha tolta, ieri aveva tirato due punizioni micidiali in allenamento».