Sintesi Juve Parma 3-3: Ronaldo non basta, Gervinho beffa i bianconeri HIGHLIGHTS

Juventus e Parma si sfidano allo Stadium nella ventiduesima giornata di Serie A: risultato, tabellino, sintesi e moviola della partita

(Giovanni Albanese inviato allo Stadium) – Fare un gol in più dell’avversario può anche regalare uno spettacolo gradevole al pubblico dell’Allianz Stadium, ma non sempre premia ai fini della classifica. La Juve concede fin troppo al Parma, tanto da riaprire per ben due volte una partita virtualmente chiusa, dare coraggio alla formazione di D’Aversa e farsi raggiungere in pieno recupero. E’ vero: due legni colpiti da Khedira rendono meno doloroso il passivo per i crociati e bacchettano più di quanto meriterebbero i bianconeri. Che però, con un pizzico di attenzione in più, non avrebbero dovuto far regali nella propria area di rigore.

Natale è ormai abbondantemente alle spalle, insomma. E a doverne scartare, di regali, meglio quelli di Cristiano Ronaldo, che fa esplodere due volte i tifosi mostrando un nuovo modo di esultare. A sfioccare un regalino anche Daniele Rugani, che insacca di testa ed esulta con la consapevolezza che alla Juve aspettare il proprio momento è sempre la cosa più giusta. Con lui, in difesa, Martin Caceres: nessuna rete per l’uruguayano a differenza delle due puntate precedenti e una prestazione da rivedere – insieme al suo compagno di reparto – per sopperire nelle prossime uscite all’assenza della BBC. Il 3-3 lascia tanto amaro in bocca, ma non è il momento di fare drammi. Arriva una settimana lunga – non proprio un’abitudine per la Juve – durante la quale gli uomini di Allegri potranno lavorare per evitare gli errori commessi. LA CRONACA DEL MATCH


Juve Parma: sintesi e moviola

(di Mauro Munno)

34′ Palo Khedira – Suggerimento delizioso di Douglas Costa per Khedira in area. Il tedesco lavora il pallone e se lo sistema sul sinistro. La conclusione termina sul palo a Sepe battuto

36′ Gol Ronaldo – Il portoghese riceve in area da Matuidi e rientra sul destro. La sua conclusione, scoccata in equilibrio precario, viene deviata e termina in rete

42′ Tiro Mandzukic – Conclusione rapida del croato che si gira in area. Blocca a terra Sepe

45′ Contatto Caceres-Iacoponi – Trattenuta in area Parma tra Iacoponi e Caceres sugli sviluppi di corner. Giacomelli prima assegna il rigore e poi, giustamente, torna sui suoi passi. Non c’erano gli estremi per il penalty

45+2′ Tiro Ronaldo – Sponda di Mandzukic a liberare il portoghese. Il mancino di controbalzo termina sul fondo

57′ Palo Khedira – Ancora montante per il tedesco. Gran cross di Ronaldo dalla sinistra. Arriva in terzo tempo Khedira che di testa impatta il palo pieno. Poi tedesco travolto da Gagliolo

61′ Parata Sepe – Grande tuffo a dire di no al piazzato di Khedira destinato in rete

62′ Gol Rugani – Cross dalla sinistra, Ronaldo non riesce a deviare verso la porta di testa ma favorisce la conclusione al volo di Rugani

65′ Gol Barillà – Tutto solo sul secondo palo, se lo perdono Cancelo e Khedira. Lo stacco inchioda Perin immobile

66′ Gol Ronaldo – Cross dalla destra di Mandzukic, Ronaldo stacca sopra a Iacoponi e schiaccia in rete

70′ Tiro Ingelse – Difende il pallone su Caceres e poi prova a trovare il secondo palo. Pallone sul fondo

73′ Gol Gervinho – Cross basso di Kucka dalla destra. Sul primo palo devia Gervinho. Perin battuto dopo il tocco di Rugani

90+3′ Gol Gervinho – Pareggio all’ultimo secondo del Parma. Mandzukic perde palla, Inglese serve Gervinho in area che batte Perin. Tocca soltanto il portiere bianconero


Migliore in campo Juve: Ronaldo PAGELLE


Juve Parma 3-3: il tabellino

Rete: 36′ Ronaldo, 62′ Rugani, 65′ Barillà, 66′ Ronaldo, 73′ Gervinho, 90+3′ Gervinho

Juventus (4-3-3): Perin; Cancelo, Rugani, Caceres, Spinazzola; Khedira (79′ Bentancur), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa (46′ Bernardeschi) (87′ Emre Can), Mandzukic, Ronaldo. A disp. Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Alex Sandro, Emre Can, Dybala, Kean. All. Allegri.

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Scozzarella (76′ Stulac), Barillà; Biabiany (57′ Siligardi), Inglese, Gervinho. A disp. Frattali, Bagheria, Di Marco, Stulac, Ceravolo, Machin, Gobbi, Gazzola, Dezi, Davordzie, Sprocati. All. D’Aversa.