Andrea e Michele a Casa con la Juve: «Abbiamo fatto tante ‘pazzie’ per i bianconeri»

Iscriviti
© foto Instagram Andrea e Michele

Andrea e Michele a Casa con la Juve: le parole degli speakers di Radio Deejay nell’appuntamento insieme a Mauro Camoranesi

Alle 15, questo pomeriggio, va in onda un’altra puntata del format ‘A Casa Con La Juve’, condotto dalle voci di Juventus TV Enrico Zambruno e Claudio Zuliani. Protagonisti di oggi Mauro Camoranesi ed Andrea e Michele.

I due speakers di Radio Deejay rispondono alle domande dei tifosi bianconeri, svelando la loro passione per la Juve e alcune curiosità legate a questo periodo di emergenza. Juventus News 24 segue LIVE le loro parole.

COME STA ANDREA – «Sono nella mia Cremona, va tutto bene. Cremona che è una città speciale per la Juve, con Cabrini e Vialli di queste parti».

COME STA MICHELE – «Sono collegato dalla campagna, anche qua tutto bene».

CAMORANESI PER ANDREA – «Passione e cazzimma. Ho rivisto tutti i suoi gol e non voglio spoilerare nulla».

CAMORANESI PER MICHELE – «Quando era in campo col pallone, faceva certe sviolinate e certe schitarrate che per noi tifosi della Juve erano splendide».

COSA PIU’ STRANA IN DIRETTA – «Quando rimane aperto il collegamento con l’ascoltatore ma pensi di no e gli dice cosa non proprio carine. Lì diventi bordeaux e non fai una bella figura (ride ndr)».

COSE PIU’ STRANE PER LA JUVE – «Siamo andati a vedere la finale di Champions League con il Borussia Dortmund. Eravamo in metropolitana e ci siamo trovati in mezzo ad un fiume giallonero di tifosi avversari. Poi, gli anni scorsi, al gol di Dani Alves stavo cadendo dalla tribuna. Ricordo anche che, dopo un gol di Vialli, mi hanno pestato gli occhiali e sono andati in frantumi».

IDOLO – «Platini è stato uno dei nostri idoli e l’abbiamo conosciuto perché viene spesso a giocare a golf negli eventi di beneficenza. Lui per l’infanzia, poi c’è il capitano Alessandro Del Piero».

Condividi