Connettiti con noi

Hanno Detto

Anzolin: «Chiellini, Zauli, Juve e quel poster in camera: svelo tutto»

Pubblicato

su

Anzolin ha parlato in un’intervista della sua esperienza alla Juventus U23, di Zauli e di molto altro. Le dichiarazioni

Matteo Anzolin della Juventus U23 si è raccontato in un’intervista a lacasadic.com.

INFORTUNIO – «Mi ha inviato dei messaggi, chiedendomi come stessi e quando mi sarei operato. Anche Pjanic mi ha scritto sui social: ‘Ritorna presto campione».

JUVENTUS U23 – «Nell’ultima giornata a Seregno abbiamo rimontato due gol, è vero. Però è più un punto perso che due guadagnati. Siamo sempre più uniti, sarà un bel finale di campionato. Nello spogliatoio ci sono personaggi particolari, un po’ come Emanuele Pecorino. E’ uno di quelli con cui ho legato di più, ma delle volte si presenta con un pantalone azzurro che è veramente inguardabile” »

ZAULI – «Abbiamo un ottimo rapporto, mi stimola, mi punzecchia. Con lui ho sempre giocato terzino sinistro, ma io nasco centrale di difesa. I primi due anni sono stati duri, facevo fatica ad attaccare:Corri come un quarantenne!’, scherzò un giorno. Adesso sento che questo è il mio ruolo».

PRIMA SQUADRA – «L’ultima volta abbiamo vinto il torneino di fine allenamento. Con me c’era qualche compagno dell’U23 e due giovanissimi come Kaio Jorge e De Ligt. L’unico veterano era Perin, che ha cominciato a prendere in giro i compagni: “Avete perso con dei ragazzini!“».

POSTER – «In camera ho il poster con tutto il vecchio centrocampo della Juve. Da Pirlo a Pogba, passando per Marchisio e Vidal».