Connettiti con noi

Hanno Detto

Arthur: «Vi racconto Cristiano Ronaldo e il retroscena a tavola»

Pubblicato

su

Arthur ha parlato di Cristiano Ronaldo, Messi e Neymar, tutti compagni di squadra del centrocampista della Juventus

A TNS Sports, Arthur ha raccontato Cristiano Ronaldo, Messi e Neymar.

Le sue parole sul portoghese ex Juventus.

RONALDO – «Cristiano mi ha sorpreso per la sua professionalità. Non è un calciatore. È un atleta, un professionista per tutto il lavoro che fa prima. Non in campo, dove tutti possono vederlo, ma fuori. Lui è una persona che lavora, mangia bene e prende 15 minuti di sole. È un professionista e anche una persona amichevole che cerca di aiutare. Si interessa delle persone che lo circondano. Ci sedevamo insieme con lui a tavola, a volte guardava il nostro piatto e ci diceva: “Non così, eh” (ride, ndr). Cerca di aiutare in tutto, è una persona clamorosa».

MESSI – «Sembra che Dio lo abbia toccato con un dito. È un alieno perché fa cose incredibili sul campo. Messi sembra guardare tutto il campo di calcio dall’alto. È riservato, ma anche estroverso. Un grande professionista, lavora sodo. Ha una vita meno sotto i riflettori di Cristiano e Neymar, ma per la personalità che ha può fare quello che vuole. Mi ha anche aiutato molto quando sono arrivato a Barcellona. Ha parlato molto bene di me nelle interviste dei miei primi giorni un Europa. È stato un privilegio anche lavorare con lui».

NEYMAR «È un talento. È cresciuto ancora da quando è venuto in Europa. Più pressione ha, meglio gioca. È un genio per quello che fa sul campo. Gli voglio molto bene. È una delle persone che forse mi ha aiutato di più quando sono arrivato nel Brasile, mi ha sempre detto di andare con lui. Mi ha reso migliore e mi ha aiutato molto. È un privilegio essere suo amico».