Connettiti con noi

News

Atalanta Juve: le tre cose che non hai notato

Pubblicato

su

Atalanta Juve: le tre cose che non hai notato della partita del Gewiss Stadium. Gli episodi curiosi sfuggiti all’attenzione dei più

Atalanta-Juve: le tre cose che non hai notato. Oltre la sconfitta, oltre il gol preso nel finale, oltre la sterilità offensiva. Tre episodi sfuggiti all’attenzione dei più

1.  McKennie alt! Per Orsato non può giocare

Pronti e via, c’è qualcosa che non va in Weston McKennie. Sfilata la fasciatura, emerge il nero del calzettone. Orsato non è un esteta, ma per regolamento il colore deve essere diverso da quelli dell’Atalanta. Rapido pit-stop in panchina e si riparte

2. Dybala esce: gesto di intesa con Pirlo

Dybala ad autonomia limitata, si sapeva. Dopo 68 minuti Pirlo toglie una Joya spentasi man mano, il cambio era concordato come evidenziato dal gesto di intesa tra i due

3. Malinovskiy gol: selfie della vittoria coi compagni

L’Atalanta la vince nel finale e dopo il triplice fischio esplode la gioia della squadra di Gasperini. Selfie della vittoria in campo con lo smartphone di Ruslan Malinovskyi