Ausilio: «Vidal piace a tutti, se ci saranno le condizioni valuteremo»

vidal
© foto www.imagephotoagency.it

Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter, ha parlato del mercato nerazzurro: le sue parole su Arturo Vidal e non solo

Intervistato da Sky Sport, Piero Ausilio, direttore dell’Inter ha parlato del mercato nerazzurro. Le sue parole.

CONTE – «È venuta fuori un’idea comune di lavoro, ci siamo confrontati su alcune tematiche, è stata una riunione proficua. È venuta fuori l’idea dell’allenatore, sposata dalla società e condivisa dalla proprietà. Quel che stiamo facendo è condiviso con Conte».

TONALI – «Non si può dire di avere in mano un giocatore quando non si è iniziata una trattativa. Ci piace, ci piaceva, non diventa un cattivo giocatore perché l’ha preso il Milan. Le cose stanno come ho detto: l’Inter non è in grado di fare un investimento di quel tipo. Non era una priorità, le possibilità non ci consentono di investire».

NAINGGOLAN – «Non escludo che ci sia la possibilità che resti. Può migliorare in tante cose e non mi riferisco solo al campo ma al rispetto di regole e comportamenti. Devono essere uguali e rispettate da tutti. Avrà delle opportunità, sta a lui meritarsele».

MESSI – «Avete detto la verità dicendo che non c’è niente. Non so da dove vengano certe idee, se parliamo di Messi non esiste una proprietà che non desideri averlo. La realtà è diversa. Il mercato deve essere attento e oculato. Parlare di giocatori che arrivano ogni settimana, giocatori impegnativi, giovani e meno giovani. Sappiamo cosa dobbiamo fare, prima di tutto le uscite. Tramite queste finanzieremo le entrate. Poi se non piace. Dall’incontro è uscita un’Inter unita anche nelle difficoltà, le opportunità sono poche e quelle che possiamo cogliere non sono così onerose».

VIDAL – «Vidal non è un nostro giocatore. Piace a tutti, è un calciatore del Barcellona. Se più avanti ci saranno delle condizioni favorevoli, valuteremo».

KOLAROV – «Per Kolarov c’è una negoziazione con la Roma e col calciatore. D

Condividi