Bernardeschi l’olandese della Juve: «Ricorda Cruijff»

bernardeschi
© foto www.imagephotoagency.it

Federico Bernardeschi è il più olandese dei giocatori della Juventus. L’allenatore ai tempi di Crotone: «Con le dovute proporzioni, mi ricorda Johan Cruijff»

La Juventus ha un olandese in rosa, solo che è nato a Carrara. Come scrive La Gazzetta dello Sport, Federico Bernardeschi è il giocatore italiano che più si confà alle caratteristiche del calcio dei Paesi Bassi, il calcio totale, «quel giocare insieme scambiandosi le posizioni, quell’inno alla fluidità per cui un calciatore gioca in due, tre, quattro ruoli nello spazio di 10 minuti».

A parlare di lui è Massimo Drago,  l’allenatore che a Crotone lo ha introdotto al calcio degli adulti, vede oltre: «Con le dovute proporzioni, a me Federico per movenze ricorda Johan Cruijff. Ha la stessa eleganza, la stessa prepotenza palla al piede. Potrebbe essere cresciuto nell’Ajax, ha quella forza nei primi passi con cui spesso salta l’uomo. Poi è vero, ormai gioca in diverse zone del campo. Con me era un esterno d’attacco, ma qualche volta faceva la seconda punta. Faticava a calciare perché non era nella sua mentalità fosse stato per lui, avrebbe cercato sempre solo l’assist. Ora invece vedo che parte da più lontano e mi piace, così fa più male».