Bigica: «Finale meritata. Arrabbiato per i due gol subiti» – VIDEO

Bigica: «Finale meritata. Arrabbiato per i due gol subiti». Le parole del tecnico della Fiorentina dopo il pareggio con la Juve

(dal nostro inviato) – Emiliano Bigica, allenatore della Fiorentina Primavera, ha parlato dopo il pareggio conseguito con la Juve a Vinovo, valso la finale di Tim Cup.

MATCH – «Sono sfinito dopo una partita dal livello agonistico così alto. C’era da difendere il nostro titolo che tanto c’eravamo sudati l’anno scorso. Partivamo da un 51% per la Juve come possibilità di qualificazione, sapevamo di dover venire a segnare. Per fortuna la squadra ha avuto un approccio giusto e importante. Abbiamo aggredito alto cercando di ribaltare il campo e ci siamo riusciti. Secondo me abbiamo meritato nelle due partite il passaggio alla finale, anche con un pizzico di fortuna che non guasta mai».

JUVENTUS – «La Juve l’avevamo affrontata da poco in campionato e in Coppa. Loro fanno della tecnica, delle rotazioni, degli inserimenti la loro arma migliore. Oggi non c’era Ranocchia che proprio negli inserimenti è il loro miglior giocatore. Sapevamo che noi il gol glielo avremmo fatto perché nelle due partite li abbiamo creato grossi problemi. Siamo stati bravi a ribaltare il campo e a farli male. Anche se sono molto arrabbiato per i due gol che abbiamo preso. Ancora abbiamo dei blackout durante la partita».

SODDISFAZIONE – «C’è soddisfazione per aver raggiunto una finale. All’andata ci meritavamo un gol in più. Abbiamo aggredito il più alto possibile e poi siamo stati bravi e fortunati».

FORMAZIONE JUVE – «Wesley immaginavo che potesse giocare. Portanova non me l’aspettavo e nemmeno Marques. Sapevo dei tanti infortunati ma loro hanno ampia scelta».

COMMISSO – «Ci giochiamo una qunita finale in tre anni. La dedico a tutta Firenze e al presidente che ha sofferto con noi dall’America guardando la partita. Speriamo di regalargli la prima gioia da presidente».

Condividi