Buffon: «La Juve mi dà spinta per far bene. L’1-1 risultato buono» – VIDEO

Iscriviti

Gigi Buffon parla dopo il pareggio contro il Milan in Coppa Italia. L’analisi del portiere bianconero sul match

(dal nostro inviato a San Siro) – La Juve trova un pareggio per 1-1 contro il Milan in Coppa Italia. Dopo il match, Gigi Buffon parla così in zona mista.

LA GARA«Sono onesto e secondo me la prestazione a livello di gioco fino agli ultimi 20 metri è stata veramente buona. Abbiamo trovato geometrie, dettami di gioco, ci siamo presi responsabilità importanti in zone di campo nevralgiche. Sono cose che ti danno una certa fiducia e noi ne avevamo bisogno. Negli ultimi 20 metri non siamo stati così efficaci ma la Juve come impronta doveva passare da una prova simile per tornare a vincere e convincere al 100%».

MOMENTO DI SARRI «Siamo contro totalmente al mister (ride, ndr). La verità è solo una: il mister sta cercando di insegnarci un qualcosa di veramente bello e straordinario che potrebbe elevare all’ennesima potenza le nostre qualità. Il percorso non è facile ma noi dobbiamo dare una disponibilità totale e mettere tutti noi stessi per questo progetto. Le squadre individualmente forti in Europa sono 6-7, qualcuna anche più forte di noi. Se il gap non lo recuperi con valori come grinta, compattezza e gioco corale noi arriviamo cotti. La strada da seguire è quella dell’allenatore».

Il numero 77 bianconero ha parlato poi a Rai Sport.

PRESTAZIONE«Questo è il motivo per il quale continuo a giocare, perché penso ancora di poter performare ad un livello molto alto. Poi è chiaro che ci sono situazioni come questa nella Juve che mi dà ancora più orgoglio e spinta per far bene. Ci sono un sacco di rapporto interpersonali che fanno sì che la mia responsabilità e la mia determinazione siano superiori».

LA GARA«Ho visto una squadra che mi è piaciuta nel fraseggio, abbiamo trovato fluidità per prendere in mano la partita. È stato importante in ottica futura trovare determinati dettami. Negli ultimi 20 metri non siamo stati efficaci come secondo me meritavamo di essere ma abbiamo strappato un buon risultato visto come si era messa e visto che essendo due partite, l’1-1 esterno è un risultato buono».

IBRAHIMOVIC«Ibra mancherà? Non lo sapevo, ma sorrido perché molti storcevano il naso quando doveva arrivare ma a 38 anni fa la differenza. I giocatori si pesano, ha dimostrato di essere un fattore determinante e sono felice per lui perché è un campione straordinario».

CRITICHE«Critiche giuste quando giochi nella Juve e sai che l’asticella si alza sempre di più e gli obiettivi sono importantissimi. Credo che quella di Verona sia stata una sconfitta che si va a sommare alla brutta prova di Napoli ed è giusto che ci siano un po’ di critiche e polemiche. Le polemiche e le critiche non possono che farci bene».

RONALDO«È incredibile e sono felice perché questa è un’altra delle motivazioni per cui sono voluto tornare alla Juve: giocare con lui. Ogni giorno per me è una sorpresa straordinaria».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Zona mista post #MilanJuve

Un post condiviso da JuventusNews24 (@juventusnews24com) in data:

Condividi