Caso Lazio, i biancocelesti rischiano grosso: «Retrocessione o esclusione»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Si accende il caso Lazio. Alcuni giocatori biancocelesti, ritenuti negativi in Serie A, sono risultati positivi con i test Uefa: cosa rischia

Immobile, Strakosha e Lucas Leiva sono i tre giocatori della Lazio esclusi dopo i controlli UEFA in vista dello Zenit, già out per il Bruges. I 3 domenica sono scesi in campo contro il Torino, risultando negativi ai test attuati dalla società. La Procura Federale ha aperto un’inchiesta, per capire se siano stati rispettati o meno i protocolli. Ma cosa rischia ora la società biancoceleste? La Gazzetta dello Sport ha cercato di fare il punto su quanto sta accadendo.

Le in merito emanate dalla FIGC sono chiare: «In caso di violazione, a carico della società responsabile si applicano, a seconda della sua gravità, le sanzioni di cui all’art. 8 che vanno dall’ammenda, alla penalizzazione, alla retrocessione all’ultimo posto fino all’esclusione dal campionato. La gravità della violazione è valutata in funzione del rischio per la salute dei calciatori, degli staff, degli arbitri e di tutti gli addetti ai lavori esposti al contagio da Covid-19, nonché dell’accertata volontà di alterare lo svolgimento o il risultato di una gara o di una competizione».

LEGGI ANCHE: Rassegna stampa Juve: le prime pagine di oggi 4 novembre

Condividi