Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Bakhar: «Juve favorita, ma cercheremo la sorpresa» – VIDEO

Pubblicato

su

Conferenza stampa Bakhar: le parole del tecnico alla vigilia di Juve Maccabi Haifa, valida per la terza giornata dei gironi di Champions

(inviato all’Allianz Stadium)La Juve è obbligata a vincere per mantenere vive le speranze di qualificazione alla fase ad eliminazione diretta di Champions League. Dopo i KO con Psg e Benfica, a Torino arriva il Maccabi Haifa.

Nel giorno di vigilia, martedì 4 ottobre, Barak Bakhar è intervenuto in conferenza insieme ad Abu Fani alle 12.30 presso l’Allianz Stadium per presentare il match davanti ai media. Juventusnews24 ha seguito LIVE le sue parole.


JUVE – «Non eravamo lontano a raggiungere punti. Nel match di domani e di settimana prossima se avremo occasioni dovremo prenderle al volo. La Juve è favorita ma domani proveremo a fare una sorpresa».

DIGIUNO – «Anche io digiuno, non è facile perché alcuni non mangeranno. Abbiamo una rosa ampia, ci sono giocatori anche non ebraici che potranno giocare».

ASSENTI IN DIFESA – «Domani metterò un undici iniziale forte. Dobbiamo guardare avanti, fare rotazioni. Ci saranno cambiamenti, anche sabato e nel match di ritorno con la Juve. Credo molto alla mia rosa e avremo un undici di partenza forte anche in campionato».

CHI DIGIUNA NON GIOCA – «Non è un giorno normale, è un giorno importante per l’ebraismo. Noi LO rispettiamo, io per primo. Forse qualcuno anche digiunando vorrà giocare lo stesso, perché il digiuno finisce un’ora e mezza prima della partita e magari si nutrirà lo stesso».

DIFENSORI CENTRALI – «Abbiamo due difensori centrali stranieri forti, che si conoscono bene. Sono giocatori con grande carattere, personalità e si inseriranno molto velocemente. Questo sarà nel bene della squadra e del modulo, ci aiuteranno molto».

ALI MOHAMED – «Ha avuto un infortunio serio, non è al 100% ma al 95%. Possiamo iniziare con lui dall’inizio, poi vedremo nel corso della partita».

PUNTI DI FORZA E PUNTI DEBOLI DELLA JUVE – «Hanno vinto l’altro ieri una partita dopo 5 giornate. È un club enorme di cui non devo neanche parlare. Hanno tanti vantaggi, ma anche qualche deficit. Devono fare di tutto per vincere, ma anche noi siamo convinti di poter combattere e fare un buon risultato».

CAMBIO DI MODULO DELLA JUVE – «La Juventus ha giocatori importanti, che possono giocare in più ruoli. Anche nel corso della partita, sono camaleontici. In ogni momento possono metterti in difficoltà, sarà difficile giocare contro di loro».

COL DIGIUNO CAMBIA L’APPROCCIO TATTICO – «I giocatori che arriveranno domani saranno pronti, fisiologicamente staranno bene. Saremo programmati per dare il massimo».

TATTICA – «Se facciamo il nostro gioco non è vero che non facciamo un gioco tattico, fatto per fare punti. Dobbiamo giocare un match in pressione, giocare bene in difesa. Abbiamo zero punti perché abbiamo giocato contro due squadre fortissime. Anche domani daremo il massimo. Spero nel risultato, spero di fare punti, ma l’approccio da qui in avanti è quello di fare un buon calcio e far divertire il nostro pubblico».

TEME QUALCHE GIOCATORE IN PARTICOLARE – «A questo livello non si può pensare solo a un giocatore. Sono tutti di livello altissimo, hanno anche vinto l’altro ieri. Sono tutti forti, ce ne sono tanti dominanti e dovremo anche marcarli individualmente. Ma la squadra è tutta forte».

Facebook

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.