Ronaldo positivo, il virologo Simas: «Questa è la soluzione da adottare»

© foto Cristiano Ronaldo positivo al Covid

Dopo la notizia della positività di Cristiano Ronaldo al Coronavirus, ha preso la parola anche il virologo portoghese Simas che ha parlato dei protocolli

Pedro Simas, virologo dell’Istituto di medicina molecolare dell’Università di Lisbona, ha parlato del caso della positività di Ronaldo al Coronavirus al quotidiano portoghese O Jogo. Le sue parole riprese da Tuttomercatoweb.

«È impossibile avere una bolla ermetica, le persone sono sempre in contatto con gli altri. Siamo in una fase di pandemia, di diffusione del virus, e la probabilità di contagio esiste. Non conosco la realtà e le misure in Nazionale, ma con un primo caso era un segnale che poteva nascere di più. Il virus è lo stesso in tutto il mondo, con diffusione difficile da controllare. […] Il virus impiega alcuni giorni per essere rilevato nei test, dipende anche dalla carica virale. All’inizio può essere invisibile, quindi dovresti aspettare e fare più test. Ci saranno casi frequenti e prevedibili, se ci fossero già nel gruppo uno o due. La popolazione deve essere consapevole che si tratta di un problema reale, e che deve essere impedito il passaggio a gruppi a rischio, che vanno tutelati. Nel calcio vanno rafforzati i protocolli. Ci sono settori, come il calcio, con protocolli diversi, che testano ogni due giorni … Ma è pandemia, è difficile evitare il contagio nella stessa»

LEGGI ANCHE: Bernardeschi motivato: il messaggio dell’esterno della Juve – FOTO

Condividi