Dybala è stufo: «Posso giocare insieme a Messi, non sono una riserva»

© foto www.imagephotoagency.it

Il talento della Juventus in conferenza stampa parla dell’avventura Mondiale della sua Argentina e del dualismo con Messi. Le parole di Paulo Dybala

Di certo non un momento ottimo, né per Paulo Dybala né per la Nazionale argentina, fermata all’esordio dall’Islanda. La Joya, esclusa dalla prima sfida del Mondiale, però non si butta giù in vista della partita con la Croazia. Eccolo in conferenza stampa: «Di certo non mi abbattoho 24 anni e sto vivendo uno dei momenti più belli della mia carriera. Sei anni fa giocavno nella ‘B Nacional’ con l’Instituto e ora sono qui a sognare un gol al Mondiale: voglio godermi il fatto di essere qui in Russia.Ho fatto di tutto per arrivare qui e ora penso di avere le stesse possibilità di entrare che hanno tutti gli altri miei compagni. Do il massimo in ogni allenamento e lavoro come se dovessi sempre essere titolare. Ancora non ho giocato ma sono ottimista, bisogna sempre farsi trovare pronti».

Inevitabile, poi, un commento sul presunto dualismo con Leo Messi: «Io riserva di Messi? Leo non ha riserve, ne qui né in alcuna altra squadra. Possiamo giocare insieme e io del resto ho ricoperto diverse posizioni da quando gioco a calcio, trovandomi sempre a mio agio. Qui siamo tutti protagonisti, ognuno nel ruolo che gli tocca. Abbiamo il calciatore migliore del mondo e bisogna approfittarne. Messi è il primo che vuole cambiare marcia e invertire rotta. Siamo tutti qui per sostenerlo»