Gattuso: «1000 tifosi non cambiano niente. Ancora un altro sport»

© foto www.imagephotoagency.it

Gattuso: «1000 tifosi non cambiano niente. Ancora un altro sport». Le dichiarazioni del tecnico del Napoli in conferenza stampa

Gennaro Gattuso parla in conferenza stampa dopo la vittoria col Parma.

MATCH – «Cambiare la partita? Con Osimhen è troppo facile, non ho nessun merito. Ora lo dite perchè è andata bene. Se avessimo perso avreste detto come si fa a giocare con Fabiàn e Zielinski da soli a centrocampo, 4 punte ecc. noi dobbiamo andare dietro i nostri principi e trovare equilibri perché sappiamo Osimhen che giocatore è. L’errore nel primo tempo è stato di non attaccare la profondità con le mezzali e gli attaccanti».

TIFOSI – «I mille spettatori? E’ ancora un altro sport. 1000 o nessuno cambia niente. Non è calcio per ora, lo facciamo perché siamo professionisti ma il tifoso è il calcio».

CRESCITA – «Noi sappiamo che cosa vogliamo fare, dobbiamo migliorare. Pure gli ultimi 7 minuti, quando hanno dato il recupero abbiamo subito 4 angoli, dobbiamo migliorare questo, poi le seconde palle, tenere sempre la concentrazione perché poi per il resto abbiamo grande tecnica, ma si deve saper soffrire».

CALCIOMERCATO – «Mercato ancora aperto? Non è facile ma bisogna farsene una ragione. Il calcio è cambiato ormai, dopo il Covid girano ancora meno soldi, non sono aziendalista ma bisogna rispettare le società senza sponsor al 100%, senza tifosi, tutti dobbiamo ridimensionarci un po’». 

LEGGI ANCHE: Mertens: «Questa la mentalità giusta, ci siamo allenati anche alle 12…»

Condividi