Connettiti con noi

News

Green pass per entrare allo stadio: la commissione medica FIGC fa chiarezza

Pubblicato

su

Green pass per entrare allo stadio: la commissione medica FIGC fa chiarezza sulla situazione alla ripresa dei campionati

Gianni Nanni, membro della commissione medica della FIGC, è stato intervistato dai microfoni di Radio Punto Nuovo:

IL QUADRO – «Ad un mese dall’avvio della Serie A, giudico il quadro epidemiologico abbastanza buono. Gran parte dei componenti dei diversi gruppi squadra sono vaccinati (almeno con prima dose). Ci sono pochi casi di membri non ancora vaccinati. L’auspicio è quello di arrivare alle prime gare ufficiali con percentuali di membri sottoposti a doppia dose maggiori. Rispetto allo scorso anno è già un grande passo in avanti». 

STADI – «Lo sport senza tifosi è qualcosa di monco. Mi sento ottimista, però. Col green pass è possibile tornare a qualcosa di molto vicino alla vita normale. Possiamo aprire gli stadi, anche con capienze importanti, purché le gente che entra abbia il green pass. Riportare la gente allo stadio sarebbe un segnale importante, soprattutto con persone che non generebbero il rischio di nuovi focolai. Secondo me, la scelta di far entrare i tifosi col green pass sarebbe una scelta vincente».

MODIFICHE AL PROTOCOLLO – «Sono in programma. Il protocollo prevedeva che i casi Covid guariti avessero un ulteriore richiamo vaccinale, a 6 mesi dalla prima positività. Adesso, sembra possibile spostare questo limite temporale ad un anno. Vedremo se modificare questo punto del protocollo, aspetteremo anche le eventuali variazioni dettate dal CTS e dalle autorità sanitarie. Noi restiamo vigili e cercheremo di tenere aggiornato il protocollo, in base alle ultime direttive». 

CONTINUA A LEGGERE SU CALCIONEWS24