Heitinga: «De Ligt lavora per diventare il migliore. Mi ricorda la mentalità di Ronaldo»

de ligt
© foto www.imagephotoagency.it

John Heitinga in un documentario ha parlato di Matthijs de Ligt dell’Ajax e del paragone con Cristiano Ronaldo

Nel documentario ‘AjaX Factor’ di Sky, John Heitinga ha raccontato qualche aneddoto riguardante Matthijs de Ligt. Di seguito riportate le sue parole.

DE LIGT«È speciale. A 17 anni giocava già in prima squadra. Sembra un adulto. È un professionista. Las sua mentalità è incredibie. È un robot. Vuole diventare il miglior difensore al mondo».

PICCOLO ANEDOTTO – «Un lunedì arrivai qui, erano le otto del mattino. La prima squadra aveva il giorno libero, perché c’era la pausa e i giocatori convocati sarebbero dovuti andare in Nazionale. Anche Matthijs era convocato e di solito quando vieni convocato non vieni ad allenarti ma vai direttamente in hotel o in aereoporto per andare in ritiro. Matthijs era qui dalle sette della mattina, sudatissimo. Gli chiesi: che ci fai qui? Non vai in Nazionale? Lui mi rispose: No ho il mio programma di allenamento e devo rispettarlo».

PARAGONE RONALDO-DE LIGT – «Ho giocato con Phil Neville all’Everton che era stato compagno di Cristiano Ronaldo al Manchester United e mi diceva le stesse cose di lui. Conta anche questo: sei disposto a morire? Sei disposto a soffrire? E Matthijs come giocatore non è mai soddisfatto, può sempre migliorare. Così come Cristiano non è mai soddisfatto, può sempre migliorare. Dopo Messi è il miglior giocatore del mondo».

RONALDO – «Ho un immenso rispetto di Ronaldo. Quello che ha fatto contro l’Atletico Madrid, la mia ex squadra, mi ha ferito, ma giù il cappello per lui».