Inter Juve, finalmente il Derby d’Italia: la sfida profuma di vetta

inter juve
© foto Mg Torino 07/12/2018 - campionato di calcio serie A / Juventus-Inter / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Paulo Dybala-Marcelo Brozovic

Torna Inter Juve, torna il Derby d’Italia, e questa volta ha un sapore speciale: dopo anni, la sfida profuma di vetta e di scudetto

Inter Juve, 75.000 spettatori, un incasso record da 6.5 milioni, oltre 100 nazionalità sugli spalti: il pubblico delle grandi occasioni c’è tutto. In campo, poi, non mancano giocatori in grado di assicurare spettacolo. Il derby d’Italia vede l’una di fronte all’altra due rose di alto livello con tante sfide individuali: De Vrij contro De Ligt, Godin contro Ronaldo, Lukaku contro Higuain.

UNA SFIDA PER LA VETTA: LE MOTIVAZIONI NON MANCANO

Per la prima volta dopo anni, Inter e Juve si affronteranno giocandosi qualcosa in più dei semplici 3 punti: in palio c’è, al momento, la vetta, che tra qualche mese potrebbe significare scudetto. Già, proprio scudetto: quella parola che ad ottobre sembra azzardato anche pronunciare e che sicuramente non si deciderà con una sfida alla settima giornata di campionato, ma che potrebbe avere da quella gara una spinta in più. Chi, infatti, domenica sera uscirà vincente da San Siro, avrà motivazioni a mille e fiducia per continuare nel modo migliore il percorso che porterà a maggio.

Le ambizioni non mancano neppure adesso. L’Inter di Conte è rivitalizzata, ha fiducia, forza e obiettivi solidi. Il tecnico ha portato una ventata d’aria fresca nell’ambiente nerazzurro e tanta voglia di colmare il gap con la Juve. L’ex allenatore bianconero ha convinto i suoi uomini di valere qualcosa in più, di poter vincere: il lavoro mentale si ripercuote sul campo, dove Lukaku e compagni hanno conquistato 6 vittorie su 6 partite.

La Juve, d’altro canto, vive un momento di novità con Sarri. Dopo l’addio di Allegri e l’arrivo sulla panchina del tecnico toscano, sono cambiate tante cose, in primis il modo di giocare. I bianconeri sono più propositivi, difendono alti, lavorano molto sulla circolazione della palla. Il metodo di gioco è ancora in fase di definizione, i giocatori devono ancora comprendere bene ciò che il mister chiede, ma le novità si vedono già. Ronaldo e compagni hanno trovato con l’ex Napoli una spinta in più, e per nessuna ragione al mondo vogliono rinunciare allo scudetto.

INTER JUVE, I NUMERI DOPO SEI GIORNATE DI SERIE A

Dopo 6 giornate di campionato, l’Inter conduce con 18 punti, a punteggio pieno. I nerazzurri hanno fatto 13 gol e subito solo 2 reti grazie alla linea difensiva che si sta dimostrando delle migliori.

Per la Juve, invece, 5 vittorie e 1 pareggio, dopo la sosta, contro la Fiorentina. I bianconeri sono attualmente secondi con 16 punti. I gol fatti solo 11 e quelli subiti 5 (3 solo con il Napoli, 2 in tutte le altre sfide di campionato).

Josephine Carinci