Connettiti con noi

Hanno Detto

Jacobelli: «Vlahovic è un colpo da nuova Juve. Agnelli l’aveva detto»

Pubblicato

su

Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport, ha commentato il possibile affare Vlahovic della Juve. Le dichiarazioni

Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport, a Sky Sport ha commentato il possibile affare Vlahovic della Juve.

VLAHOVIC – «E’ un colpo da nuova Juve, prosegue un capitolo molto importante aperto da De Ligt, poi Kulusevski, McKennie e Chiesa. E’ in essere ringiovanimento di una rosa che aveva bisogno di uno come lui. La Juve ha segnato 34 gol in 23 partite: è evidente si tratti di un’operazione che ha avuto un’accelerazione brusca e improvvisa per il quarto posto e quindi 80 milioni di euro. Tornano alla mente le parole di Agnelli nell’assembela prima dell’acquisto di Ronaldo: dobbiamo cercare giovani».

AUMENTI DI CAPITALE – «La dice lunga sulla solidità della proprietà e sulla condivisione degli obiettivi che la proprietà sottolinea e registra con questa operazione con Agnelli e il suo management. La pandemia ha inflitto danni pesantissimi alle società e al sistema calcio, ma è vero con questi due aumenti di capitale – l’ultima prevedeva che una parte venisse destinata alle operazionie di mercato – è la dimostrazione che anche al tempo della pandemia e degli stadi limitati a 5mila spettatori un’operazione di questa portata consente alla Juve di disegnare un altro scenario in campionato – abbiamo ancora negli occhi le immagini della noiosissima sfida di Milan Juve dove non c’è stato un tiro in porta degno di questo nome – e poi in Champions League. La sfida degli ottavi col Villarreal di finale assume tutt’altro aspetto».

DYBALA – «Le perplessità nascono dalla discontinuità di rendimento dell’ultimo anno e mezzo durante il quale ha affrontato Covid, quarantena, infortuni. Abbiamo visto nell’arco delle ultime partite – Supercoppa con l’Inter in cui non ha inciso, i gol segnati in Udinese e Sampdoria – non rendere sempre secondo le aspettative, come contro il Milan. L’operazione Vlahovic ridisegna gli equilibri della Juventus. Non è un caso che Arrivabene abbia procrastinato a febbraio i rinnovi dei sei giocatori in scadenza. La proposta del taglio del 15-20% che Arrivabene formulerà a loro sarà il banco di prova di volontà di scegliere: rimanere alla Juve alla luce dell’arrivo di Vlahovic oppure lasciare la Juventus a costo zero. Ne varrà la pena? La decisione spetta a Dybala».