Connettiti con noi

Hanno Detto

Veron: «Allegri indiscutibile, ma nella Juve c’è una cosa che pesa»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Intervista a Juan Sebastian Veron, ex centrocampista dell’Inter: le parole dell’argentino in vista della sfida di stasera contro la Juve

Juan Sebastian Veron he deciso l’ultima finale di Supercoppa italiana, nel 2006, tra Inter e Juventus. L’intervista al Corriere dello Sport dell’ex centrocampista nerazzurro.

INZAGHI BIS – «Io ci credo. L’Inter sta facendo un grande campionato ed è prima con merito. In Serie A ha perso una partita su venti: non può essere un caso. Giocare a San Siro sarà un ulteriore vantaggio».

INZAGHI«Bravo e moderno. Alla Lazio ha fatto grandi cose e dopo che è passato all’Inter ha iniziato subito forte. Arrivava nella formazione campione d’Italia, ma ha avuto il coraggio di imporre il suo modo di vedere il calcio, di cambiare il gioco che aveva portato Conte. La sua mano ora si vede chiaramente nella squadra».

ALLEGRI IN DIFFICOLTA’ – «Il valore di Allegri non è in discussione, ma a pochi giorni dalla fine del mercato ha perso Ronaldo, non uno qualsiasi. L’Inter adesso è un passo avanti rispetto alla Juventus. Come squadra e come gruppo».

INTER FAVORITA – «La classifica dice questo, ma in partite secche spesso decidono gli episodi e le invenzioni dei fuoriclasse. Spero in una vittoria dell’Inter che mi sembra anche più solida per quello che ha fatto vedere finora. La Juve inoltre ha qualche assenza che potrebbe pesare». 

MARTINEZ E DYBALA – «Certo. Hanno caratteristiche diverse, ma sono spesso decisivi con le loro prodezze. Non a caso da anni sono punti di forza delle rispettive formazioni, soprattutto Dybala che è lì da più tempo».