Connettiti con noi

News

Juve di nuovo in rivoluzione: gli ultimi rumors dal calciomercato

Pubblicato

su

L’apertura del calciomercato è una fase certamente delicata della vita di qualsiasi appassionato del pallone.

I giocatori si trasferiscono da una squadra all’altra, cambiando radicalmente approccio e spirito, trascinando dietro di sé le attese e le delusioni dei loro tifosi più fedeli. Allo stesso modo, i tecnici e gli allenatori devono modificare in maniera decisa il proprio modo di operare, adattandosi alla nuova rosa da far scendere in campo, e facendo allo stesso tempo in modo che i nuovi acquisti si integrino nella squadra. Ancora più profonda, infine, è l’attesa degli effetti che questi grandi cambiamenti potrebbero innescare, con ovvie ricadute sulle quote (visionabili su bookmakersaams.eu) e sulle aspettative di tutto il pubblico di tifosi, che ha fame di risultati di elevato livello.

La Juventus, la Vecchia Signora del campionato italiano, non fa eccezione a questo meccanismo ormai rodato, ma comunque appassionante. Il suo amministratore delegato, Maurizio Arrivabene, ha già preannunciato, in una delle ultime interviste rilasciate, che si potrà assistere a un colpo di teatro da parte della Vecchia Signora della Serie A, lasciando intendere che forse dietro questo apparente basso profilo, in realtà, si nasconde il chiaro intento di superarsi e stupire i tifosi.

Ci si aspetta dunque molto dal club bianconero: l’ultima volta che ha garantito discrezione, senza millantare grandi intenzioni, la Juventus è riuscita a includere nella sua rosa Dusan Vlahovic, forse uno dei suoi ingaggi più importanti, con ricadute ovvie non soltanto sull’andamento della squadra, ma anche sul bilancio dell’intero club. Elemento, questo, con cui la dirigenza dovrà certamente fare i conti, se vuole rivoluzionare la sua rosa in campo, almeno per quel che riguarda il centrocampo.

Attenzione al centrocampo

La Juventus non sta brillando come potrebbe, e questo è un dato di fatto. In alcune aree del campo, infatti, ci sono delle carenze che vanno sicuramente colmate: garantirsi il quarto posto in campionato può andare bene per questa stagione, ma la Vecchia Signora non potrà accontentarsi ancora per molto. Ritoccare alcune zone e rimpolpare la rosa nel modo giusto sono le priorità: più nello specifico, il centrocampo merita una particolare attenzione. I papabili, in questo caso, sono due.

Il primo è il “Polpo”, ossia Paul Pogba, già in forze per il club torinese nel 2016, quando poi ha fatto ritorno in Inghilterra, dove attualmente indossa la maglia del Manchester United. Poche settimane separano Paul Pogba dalla scadenza del suo contratto: il momento sembra propizio, ma ci sono delle difficoltà. In primo luogo, la concorrenza spietata del Bayern Monaco e del Psg, con i parigini in lieve vantaggio, anche se non è detto che riescano a concretizzare. Questa confusione potrebbe aprire la strada alla Juventus, se non fosse quasi d’obbligo eguagliare l’ingaggio da 15 milioni che il francese Pogba sta già percependo dal Manchester United: troppi, decisamente, per le possibilità della Juventus, che potrebbe però approfittare del Decreto Crescita e del legame tra Pogba e Adisas su un altro fronte, per tentare il polpo e portarlo nella sua rosa.

Il secondo principale candidato al nuovo centrocampo bianconero è costituito da Sergej Milinkovic-Savic. A favore di questa scelta, c’è sicuramente la radicata abitudine di Savic al calcio all’italiana (vantaggio non indifferente); a questo si somma l’ingaggio potenziale, decisamente meno caro rispetto a quello di Paul Pogba: con Savic si gioca intorno ai 3 milioni, una cifra molto più abbordabile. Il problema, in questo caso, è tutto nel contratto: Milinkovic-Savic è, infatti, in forze alla Lazio fino al 2024.

Di base, questo non fermerebbe i bianconeri, se non fosse per il rapporto particolare, quasi apertamente ostile, tra Juventus e Lazio, che certamente non permette di aggirare l’altro ostacolo: la richiesta di Claudio Lotito. Il presidente del club biancoceleste, infatti, ha espressamente affermato che non mollerà Savic per meno di 70 milioni: anticipare l’uscita del centrocampista dalla Lazio, per portarlo tra le braccia della Juventus, dunque, diventa anche in questo caso un’impresa parecchio complicata. Sembra proprio che la Juventus abbia davvero bisogno di uno di quei colpi di teatro alla Vlahovic per rivoluzionare il centrocampo.