LAVAGNA TATTICA – Le difficoltà di Danilo e Matuidi

juve danilo
© foto www.imagephotoagency.it

Danilo è andato in grossa difficoltà durante Juve-Roma. Ha diverse responsabilità in occasioni dei gol

In vista Lione, ci sono alcuni giocatori che hanno offerto una prestazione assai deludente contro la Roma. Oltre a un Matuidi, che ha pesanti responsabilità nell’azione del terzo gol, va anche citato un Danilo in costante affanno.

La Juve si è difesa con un 4-5-1 molto passivo, che voleva bloccare il centro e le ricezioni verso Perotti e Zaniolo. Nell’azione che porta al rigore, però, i bianconeri sono anche troppo stretti. Su palla scoperta, il portatore ha tempo e spazio di allargare il gioco a sinistra sul lato di Calafiori, che può puntare Danilo. In questo caso, il brasiliano non affronta bene l’avversario, provocando così il rigore.

Si vede qui. Juve troppo stretta e collassata al centro.

Nella transizione della terza rete, invece si segue colpevolmente il movimento di Perotti: quando Rugani esce su Zaniolo, Danilo resta incomprensibilmente fermo, con l’ex Genoa libero sia di ricevere che di concludere.

Insomma, l’ex Manchester City è stato tutt’altro che irreprensibile dal punto di vista difensivo, vedremo se Sarri gli darà fiducia contro il Lione. Nel caso si decidesse di alzare Cuadrado come ala, non ci sarebbero molte alternative.

Condividi