LAVAGNA TATTICA – L’enorme calo di Higuain nelle ultime stagioni

juve higuain
© foto www.imagephotoagency.it

Negli ultimi anni, Higuain ha creato sempre di meno in zona gol. In compenso, oggi incide soprattutto come rifinitore

Rimasto alla Juve quasi per caso, Higuain è ben lontano dall’essere l’attaccante letale di qualche stagione fa. Oltre alla quota gol, calata drasticamente, il Pipita più in generale fa una fatica enorme nel rendersi pericoloso, nel creare proprio i presupposti per segnare. I numeri sono significativi. Nel Napoli di Sarri, Higuain nella stagione dei 36 gol creava l’enorme cifra di 0.82 Expected Goals ogni 90‘, mentre nella sua prima stagione alla Juve ne totalizzò 0.59 (cifra comunque alta). Oggi, il Pipita, non supera gli 0.49 xG.

Oltre a creare di meno, è anche molto più impreciso nella finalizzazione: quest’anno, per esempio, ha segnato solo 5 gol su un totale di 7.50, mentre nel 2017-2018 realizzò ben 16 gol su un totale di 13.41 xG. In compenso, è aumentata in modo evidente la sua importanza come rifinitore (già 4 assist fin qui nonostante un basso minutaggio). Oggi Higuain totalizza 0.29 Expected Assist ogni 90′, una quota enorme: basti pensare che, per esempio, nel 2017.2018 era di appena 0.10. Insomma, oggi è un giocatore che spicca soprattutto come assist man, e molto meno come finalizzatore.